BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tre gare, le vette bergamasche, i 1800 iscritti: ecco l’Orobie Ultra Trail 2017

Boom di iscrizioni, raddoppiate rispetto al'edizione di un anno fa. Ma ancora si cercano volontari per il percorso: ne mancano 250

È iniziato il conto alla rovescia per l’Orobie Ultra Trail, l’atteso evento che si svolge nel cuore delle Alpi Orobie dal 28 al 30 luglio, composto da tre gare, una in più rispetto all’anno scorso. Infatti per questa edizione si è deciso di aggiungere anche il BGUT (Bergamo Urban Trail), “nato perché – spiega Paolo Cattaneo, responsabile tecnico – c’era anche una volontà di provare a coinvolgere un target di atleti, appassionati, di persone a cui piace l’esperienza di andare a correre, magari provando a correre in un sentiero o in un bosco, e la prima cosa che abbiamo pensato è che noi il bosco ce l’abbiamo in città”. È nato così il percorso più corto tra i tre presenti.

Orobie Ultra Trail

Il BGUT sarà appunto lungo 20 km, con partenza dalla zona Lazzaretto venerdì 28 luglio e arrivo in piazza vecchia di Bergamo Alta, con un dislivello positivo di 700 m, e un tempo massimo di percorrenza di 4 ore. Si è deciso di fare questa gara in notturna (la partenza è alle 20.30), “obbligando gli atleti anche a dover accendere la pila frontale e permettergli di vedere una città che va sempre meno verso il naturale, che si trasforma, decisione presa soprattutto per la grande presenza di stranieri, o persone che non provengono da Bergamo, durante la competizione” afferma sempre Cattaneo.

Rispetto al 2016, infatti, sono state registrate molte più iscrizioni, ben 1800, contro le circa 900 del 2016, essendosi guadagnata anche un posto tra le 10 competizioni di “trail running” più importanti d’Europa. Sono 280 i partecipanti dell’OUT (Orobie Ultra Trail), 1020 del GTO (Grand Trail Orobie) e 500 quelli del BGUT, tetto massimo di partecipanti per questa corsa. Altra sorpresa di quest’anno è inoltre la grande affluenza di corridori provienti dall’estero, che saranno 245, circa il 15% degli iscritti totali. Più precisamente, si parla del coinvolgimento di 38 nazioni, tra le quali anche Hong Kong, Namibia o Australia, e di tutti i continenti, esclusa l’Antartide.

Gli altri due percorsi non hanno subito invece molte variazioni. Il più lungo e difficile, l’OUT, inizierà venerdì 28 luglio, dalla piazza dell’Orologio di Clusone, con arrivo in Bergamo Alta, per un totale di 140 Km con un dislivello positivo di 9500 m e un tempo massimo di percorrenza di 47 ore.

Orobie Ultra Trail

“Onorati di essere stati scelti per l’inizio di questa competizione” ha detto il sindaco di Clusone Paolo Olini. Il GTO, la competizione che ha avuto il maggior numero di iscrizioni sia l’anno scorso (670) che quest’anno (1020), invece avrà inizio sabato 29 da Carona e terminerà a Bergamo Alta. Onorato anche il sindaco di Carona Giancarlo Pedretti, che ha definito i corridori “atleti con la A maiuscola, perché ci mettono impegno nel prepararsi per questa gara”.

Intervenuto anche Matteo Zanardi, il coordinatore generale, che non solo ha ringraziato l’Organizzazione Spiagames e l’Asso Orobica per aver contribuito alla realizzazione dell’Orobia Ultra Trail, ma anche il grande numero di aziende e il numero di volontari, ricordando però che ne servono ancora circa 250, volontari che “servono per intervenire negli imprevisti, soprattutto in caso di maltempo, accaduto già nelle scorse edizioni del OUT” ha riferito Zanardi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.