• Abbonati
Opera

Sferisterio: Micheli lascia, per lui nuovo ruolo a Macerata

Un'uscita di scena clamorosa alla vigilia - si apre venerdì 21 luglio - dell'apertura del Macerata Opera Festival: Francesco Micheli lascia la direzione artistica.

Un’uscita di scena clamorosa alla vigilia – si apre venerdì 21 luglio – dell’apertura del Macerata Opera Festival: Francesco Micheli lascia la direzione artistica.

Un’uscita dal ruolo di direttore artistico, figura che lo stesso Micheli ha sostanzialmente liquidato come un “burocrate” per tornare a ciò che ama di più: autore, regista, ideatore di progetti.

Lascerà lo Sferisterio, ma non Macerata. Micheli, infatti, è stato chiamato a collaborare con la città e la provincia marchigiana per affrontare le nuove sfide che le attendono, prima fra tutte Macerata capitale della cultura 2020. E fiancheggerà pure la stagione lirica, attraverso la realizzazione di alcuni progetti speciali.

“Sono altri gli ambiti in cui posso dare qualcosa a questo territorio, verso cui la tragedia del terremoto mi ha reso ancora più emotivo, e non è invece il burocratico ruolo del direttore artistico – ha detto infatti Micheli –. Resto un pazzo, un folle, e questo territorio ha bisogno di follia. Avrò un altro ruolo, dentro e fuori lo Sferisterio. Torno a essere autore, regista, ideatore di progetti: solo così posso essere utile”.

Una nuova stimolante sfida per il direttore artistico della Fondazione Donizetti.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI