• Abbonati
Il premio

Bombassei tra i grandi dell’automobilismo: negli Usa ritira l’Automotive Hall of fame

Alberto Bombassei, senatore e numero uno della Brembo, è il nono italiano ad entrare a far parte del gotha dell’automobile, iscrivendo il proprio nome nella prestigiosa Automotive Hall of Fame.

Deve essere un’emozione immensa vedere il proprio padre tra i grandi dell’automobilismo e così Luca Bombassei la condivide su Facebook: “Sono finito in Michigan ad accompagnare mio padre a ritirare l’Automotive hall of fame. Sempre più irraggiungibile. Di nomi italiani dell’automobilismo ce ne sono altri otto che hanno ricevuto questo premio: EnzoFerrari (2000), Ettore Bugatti (2000), Giovanni Agnelli (2002), Giorgetto Giugiaro (2002), Battista “Pinin” Farina (2004), Nuccio Bertone (2006), Sergio Pininfarina (2007) e Luca Cordero di Montezemolo (2015)”.

Alberto Bombassei, senatore e numero uno della Brembo, è il nono italiano ad entrare a far parte del gotha dell’automobile, iscrivendo il proprio nome nella prestigiosa Automotive Hall of Fame.

Fondata a New York nel 1939 e con sede a Dearborn, vicino a Detroit, l’Automotive Hall of Fame ha aperto le proprie porte solamente a 800 nomi illustri, tra i quali Henry Ford, Ferdinand Porsche e André Citroën: Bombassei riceverà l’onorificenza nel corso della cerimonia ufficiale che si svolgerà mercoledì 20 luglio al Cobo Center di Detroit.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI