BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pontenossa, via alla riqualifica della scuola media: lavori per 640mila euro

L’edificio in viale Rimembranze è stato costruito negli anni '60 e ospita anche gli studenti provenienti da Parre e Premolo

Inizieranno lunedì 24 luglio i lavori di riqualificazione delle scuole medie di Ponte Nossa: l’edificio, che si trova in viale Rimembranze, è stato costruito negli anni ’60 e ospita non solo i ragazzi del paese, ma anche gli studenti provenienti da Parre e Premolo.

“Nel 2014, appena siamo stati eletti – spiega il primo cittadino di Ponte Nossa Stefano Mazzoleni – il Dirigente Scolastico Vanda Gibellini ha espresso l’esigenza di intervenire in modo massiccio sull’edificio e noi ci siamo subito messi al lavoro. In passato erano già stati effettuati due interventi: uno nel 2000 quando è stato rifatto il tetto, mentre il secondo nel 2007 per il rinnovamento dei serramenti; ora si avverte la necessità di un intervento radicale”.

Nell’anno 2015 il Comune di Ponte Nossa ha ottenuto dal Bim (Bacino Imbrifero Montano) 12 mila euro a fondo perduto per la realizzazione del progetto preliminare. L’anno successivo, grazie alla Comunità Montana, sono stati destinati più fondi a questa causa e il valore ammonta a 392.500 euro.

I costi per la riqualificazione dell’interno e dell’esterno dell’edificio, più la messa a norma della tribuna della palestra, hanno raggiunto un totale di 850 mila euro; l’amministrazione, non essendo interessata ad aprire mutui, ha così deciso di inserire nel bando l’acquisto, da parte della ditta che avrebbe svolto i lavori, dell’area del Triangolo.

“Si tratta – continua Mazzoleni – di un edificio attualmente vuoto costruito dal comune vent’anni fa e situato nelle vicinanze della stazione dei pullman, dove in passato si vendevano i biglietti degli autobus. Questo stabile è di proprietà per metà del Comune di Ponte Nossa e la seconda metà della Comunità Montana”.

Dopo un primo bando andato deserto, è stato effettuato un nuovo bando e sono giunte sei offerte: ad aggiudicarsi i lavori è stata la ditta Mdr Srl di Ponte Nossa che darà il via alla riqualificazione lunedì 24 luglio.

Questo intervento avrà un costo totale di 640 mila euro: una parte verrà pagata in denaro, mentre la seconda, per un valore di 239 mila euro, tramite la vendita del Triangolo.

“La maggior parte delle risorse – racconta il sindaco di Ponte Nossa – le abbiamo investite per migliorare la sicurezza sismica della scuola che accoglie 150 ragazzi. L’intervento riguarderà la riqualificazione energetica: si partirà con la parte interna dell’edificio e i lavori saranno conclusi entro settembre quando riprenderanno le lezioni; per quanto riguarda l’area esterna il lavoro sarà finito ad ottobre, ma non apporterà disguidi all’attività scolastica.

Siamo soddisfatti per il risultato che abbiamo ottenuto grazie ad un importante gioco di squadra con le amministrazioni di Parre e Premolo. In questo modo, oltre alla riqualificazione di un edificio pubblico scolastico utilizzando il patrimonio comune, diamo la possibilità di lavorare alle aziende del nostro territorio e abbiamo valorizzato la struttura del Triangolo che ad oggi era inutilizzata. Ringrazio i miei colleghi per la collaborazione”.

Una curiosità: i tre sindaci coinvolti, Ponte Nossa, Parre e Premolo, in passato hanno frequentato tutti la scuola media in questione; non mancano infatti le parole di soddisfazione e gratificazione anche da parte del primo cittadino di Parre, Danilo Cominelli: “Io e la mia amministrazione crediamo molto allo sviluppo e alla riqualificazione dell’ambiente scolastico che permette ai ragazzi di studiare in un luogo sicuro. Nel 2014 ci è stato chiesto di condividere questo progetto e siamo molto contenti dell’obiettivo raggiunto grazie alla collaborazione dei tre comuni coinvolti, del Bim e della Comunità Montana”.

Le fa eco Omar Seghezzi, sindaco di Premolo: “Un bel risultato, visto che queste scuole sono frequentate da tutti i nostri ragazzi. Il progetto era partito due anni fa e c’è soddisfazione in quanto questo ambiente necessita veramente di una riqualificazione per il bene di tutti gli studenti”.

Un’ultima battuta da parte di Vanda Gibellini, Dirigente dell’istituto scolastico: “Sono soddisfatta per l’inizio di questi lavori perché il luogo dove i ragazzi studiano deve essere accogliente; più lo è, più gli studenti lo frequentano volentieri. Ringrazio le amministrazioni comunali che si sono impegnate notevolmente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.