BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In estate l’esodo dei volontari: “La mensa dei poveri garantita dai richiedenti asilo”

Pochi volontari durante la bella stagione? C'è chi fa di necessità virtù

AAA cercasi volontari per la mensa durante il mese di agosto. A lanciare l’appello è il Servizio Esodo del Patronato San Vincenzo; la mensa in questione è quella del ‘Posto Caldo’, dietro alla stazione autolinee di Bergamo.

Gestita da don Fausto Resmini, la mensa sfama gratuitamente ogni sera dalle 100 alle 120 persone. Tra di loro c’è chi si siede tranquillo e chi invece preferisce prendere il sacchetto con il cibo e consumarlo sulle panchine della stazione o a casa propria, ammesso che ne abbia una. Nel menù compaiono primo, secondo, contorno e poi frutta o yogurt a seconda delle esigenze.

Ad agosto, complice la chiusura della mensa dei frati cappuccini, i volontari del ‘Posto Caldo’ vengono chiamati agli straordinari. La mensa dei frati, completamente gratuita, è sempre aperta tranne durante l’ottavo mese dell’anno e le festività: “Gli accordi prevedono dunque che tocchi a noi fare il doppio turno e garantire l’apertura del servizio anche a pranzo, non solo a cena – spiega Fabio Defendi, coordinatore del Servizio Esodo -. Forze fresche possono quindi tornare utili, anche se stiamo già raccogliendo delle adesioni”.

Un problema, quello della diaspora dei volontari nei mesi estivi, al quale devono far fronte molte delle mense caritative, non solo bergamasche. E c’è chi, inevitabilmente, si vede costretto a fare di necessità virtù: “Quest’anno a tappare i buchi d’organico durante l’orario di pranzo ci saranno alcuni dei richiedenti asilo ospitati nella comunità di Sorisole – afferma il sacerdote del Patronato San Vincenzo, Don Fausto Resmini -. Più o meno 15 di loro si sono offerti per dare una mano, e nelle operazione di distribuzione dei pasti saranno affiancati da alcuni dei nostri volontari”.

Sono all’incirca 70 quelli ospitati nella sede di via Madonna dei Campi: “Un aiuto semplice, ma senza il quale quest’anno saremmo andati in difficoltà – commenta il coordinatore del servizio Defendi -. Se non altro, così riusciremo a garantire un buon servizio anche durante il mese di agosto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.