BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lotteria Italia: 120 i distratti con in tasca un biglietto vincente, ora non lo possono più ritirare

Meglio non sapere, a questo punto, non sapere di essere tra i vincitori di un totale di 1 milione 200 mila euro, tanti sono i soldi non riscossi relativi all'ultima edizione della Lotteria Italia, quella che vede le estrazioni il 6 gennaio.

Più informazioni su

Come sprecare la fortuna… Ne sanno qualcosa, anzi non ne sanno nulla, quei 120 italiani che hanno in tasca o in borsa un biglietto vincente della Lotteria Italia e che non hanno ritirato il premio. Ormai c’è ben poco da fare perché i termini sono scaduti da qualche giorno e semmai il tagliando spunterà fuori non avrà più alcun valore. Meglio non sapere, a questo punto, non sapere di essere tra i vincitori di un totale di 1 milione 200 mila euro, tanti sono i soldi non riscossi relativi all’ultima edizione della Lotteria Italia, quella che vede le estrazioni il 6 gennaio.

E’ l’agenzia Agimeg ad avere fatto i conti degli sbadati e a sottolineare che, anche se il totale è alto, in realtà i premi dimenticati sono per lo più quelli bassi, visto che tutta la prima categoria, tra cui quello da 5 milioni centrato in provincia di Bergamo, a Ranica, ha trovato un proprietario.

Non è la prima volta che accade: la storia della Lotteria Italia è piena di ‘dimenticanze’ milionarie. Dal 2002 a oggi non sono infatti stati riscossi premi per oltre 27,2 milioni di euro. Nell’edizione 2015-2016, sono stati lasciati per strada oltre 2,9 milioni di euro. In particolare, non è stato incassato il secondo premio da 2 milioni di euro vinto a San Nicola La Strada, in provincia di Caserta. Ma il record in termini assoluti spetta all’edizione 2008-2009, quando un giocatore di Roma non passò a riscuotere addirittura il primo premio da 5 milioni di euro, poi rimesso in palio l’anno successivo.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.