BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Allarme furti nelle campagne bergamasche: rubate oltre 1000 valvole per l’irrigazione

Coldiretti Bergamo lancia l'allarme sulle razzie nelle campagne bergamasche: dopo attrezzature, carburante e animali i ladri hanno preso di mira le valvole per l'irrigazione.

Coldiretti Bergamo lancia l’allarme per l’escalation dei furti in campagna. A sparire non sono solo attrezzature, carburante e animali, ora i ladri hanno iniziato a fare incetta delle valvole che regolano l’irrigazione nelle serre. Ad essere colpite sono soprattutto le aziende orticole che producono verdura per la quarta gamma, che oltre ai danni causati dai furti si trovano in difficoltà a bagnare le colture in un momento segnato da temperature elevate e una forte siccità.

“Il fenomeno è tutt’altro che di poco conto – spiega Coldiretti Bergamo – sono già state rubate oltre 1.000 valvole e le razzie non accennano a diminuire. Il danno è reso ancora più pesante dal fatto che vengono tagliate le tubature dell’acqua e quindi è tutto l’impianto ad essere compromesso”.

Le aziende sono ormai costantemente sotto attacco e la situazione è diventata insostenibile. Gli imprenditori agricoli oltre ad essere allarmati per i danni economici temono anche per la loro incolumità e quella delle loro famiglie.

“Si tratta di una situazione che non è solo frutto della crisi – sottolinea Coldiretti Bergamo – ma si deve anche alla presenza di bande di malviventi che stanno battendo le campagne alla ricerca di un possibile bottino. Le valvole per l’irrigazione vengono vendute al mercato nero e quindi sono oggetto di veri e propri saccheggi”.

Per tutelare i propri associati Coldiretti Bergamo presenterà mercoledì 19 luglio un esposto alla Procura della Repubblica e, pur consapevole delle difficoltà che comporta tenere sotto controllo un’area vasta come la campagna, chiederà alle autorità un ulteriore sforzo in termini di presidio del territorio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.