BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Via Celadina pericolosa per scarsa visibilità? Valutiamo la richiesta di uno specchio”

La risposta all'interrogazione del Movimento Cinque Stelle da parte del Comune di Bergamo

“Abbiamo avuto varie segnalazioni e riscontrato che l’uscita da Piazza Orobiche su Via Celadina è pericolosa a causa della mancanza di visibilità dovuta alla sporgenza della struttura Villa dei Tasso rispetto alla segnaletica (STOP) e accentuata dall’alta velocità con cui sbucano improvvisamente i vari veicoli”. Per questo motivo i consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle Fabio Gregorelli e Marcello Zenoni avevano lo scorso 16 giugno interrogato l’amministrazione del Comune di Bergamo: “Non è il caso di vagliare la possibilità di far posizionare per motivi di sicurezza stradale uno specchio in modo che si possano vedere i veicoli in arrivo? Sarebbe inoltre utile, per motivi di sicurezza stradale, prevedere in tutto il quartiere la segnaletica stradale (attualmente inesistente) con indicati i limiti di velocità e la riparazione o la riattivazione del sensore del semaforo dissuasore in Via Celadina”.

Ecco la risposta dell’assessore alla viabilità di Palazzo Frizzoni Stefano Zenoni: “Piazza Orobie sarà interessata da un’intervento di riqualificazione che porterà ad una nuova area lastricata, immaginando di poter così favorire un uso pubblico di questo spazio. All’interno di quella progettazione verrà effettuato un ragionamento sull’intersezione con via Celadina, valutando la richiesta di uno specchio. Se per “riattivazione de semaforo dissuasore in Via Celadina” si intende quello in grado di passare dal verde al rosso nel caso di superamento dei limiti di velocità, si fa presente che tali dispositivi sono purtroppo ancora in pendenza di omologazione da parte del Ministero e non possono essere accesi. Ricordo che ho scritto una lettera al Ministero competente proprio per sollecitare su questo argomento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.