BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuove rotte ancora in vigore: “Nessuna risposta dalle compagnie aeree”

La Commissione dovrebbe riunirsi nuovamente il prossimo 26 luglio

Si è conclusa in un nulla di fatto la riunione della Commissione Aeroportuale convocata d’urgenza per giovedì 13 luglio. L’ordine del giorno era top secret, ma non era certo difficile immaginare come in cima alla lista degli argomenti da discutere ci fossero le nuove rotte aeree, la cui sperimentazione, iniziata lo scorso 22 giugno, ha provocato non pochi disagi ai cittadini dei Comuni dell’hinterland aeroportuale (e non solo) a causa delle forti e continue emissioni sonore.

“La riunione non ha deciso nulla in quanto non sono arrivate le risposte che ci si aspettava delle compagnie aeree – fa sapere il sindaco di Bergamo Giorgio Gori -. Questo, nonostante durante l’incontro Sacbo abbia mostrato chiaramente come le rotte si discostino molto da quello che dovrebbero essere”.

In particolare, quella che più delle altre solleverebbe perplessità sarebbe la nuova rotta PRNAV. Quella che, almeno nelle intenzioni, avrebbe dovuto alleggerire il traffico aereo sopra i cieli di Colognola: “Questa rotta non viene applicata – prosegue Gori – ma nessuno ci spiega il perché. Anzi, la situazione pare addirittura peggiorata”.

Nel frattempo, la richiesta di sospendere immediatamente la sperimentazione che Palazzo Frizzoni e le amministrazioni degli altri Comuni hanno avanzato (e ribadito) non è stata per ora accolta, in quanto Enav deve prima attendere la risposta delle compagnie: “È come se stessimo sperimentando un nuovo farmaco e a metà del trattamento veniamo a sapere che si sta utilizzando una molecola diversa da quella prestabilita”, ha concluso il sindaco.

La Commissione dovrebbe riunirsi nuovamente il prossimo 26 luglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.