BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pd, Gori ad Orlando: “Collaborazione con le amministrazioni, sto studiando i problemi della Lombardia”

Giorgio Gori, è intervenuto mercoledì 13 luglio alla presentazione dell'area orlandiana dem in Regione

Pronto per essere investito ufficialmente come candidato Pd alle elezioni Regionali in Lombardia venerdì 14 luglio alla festa del partito metropolitano allo Scalo Farini, Giorgio Gori, è intervenuto mercoledì 13 luglio alla presentazione dell’area orlandiana dem in Regione.

Al ministro della Giustizia, che è presente all’incontro, Gori indirizza una rassicurazione, riguardo alla sua probabile candidatura: “Ad Andrea Orlando dico che questa cosa nasce nel clima che c’è in Lombardia e non è un’eccezione: nelle amministrazioni che governiamo le conflittualità di cui si legge sui giornali sono lontane e c’è uno spirito prevalente a costruire». «Sono settimane di studio e di incontri, per entrare nei problemi di scala regionale che richiedono una conoscenza approfondita da parte mia” spiega Gori.

Nel corso dell’incontro, un messaggio chiaro di convergenza sul sindaco bergamasco, è arrivato dal consigliere regionale di area orlandiana, Enrico Brambilla: “Un candidato c’è e questo candidato è Giorgio Gori – ha detto – Gli chiederemo domani di ribadire la sua responsabilità e lo ringraziamo per averla data”.

Fra i temi su cui il centrosinistra deve concentrarsi, ha sottolineato Gori, “c’è quello del welfare. Dobbiamo proporci di reinventare il ruolo del soggetto pubblico, il pubblico deve diventare una specie di broker che fa incontrare domanda e offerta presenti nella società”. Modello, ha sostenuto il sindaco di Bergamo, può essere quello della sharing economy: “Se non lo chiamiamo sharing
welfare, lo chiamiamo welfare di comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.