BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ongaro ribelle e Forza Italia assente: la kabbala di Paganoni

Per il 26° anno Simone Paganoni, consigliere comunale di Patto Civico a Palazzo Frizzoni, stende di nuovo la sua statistica. Una kabbala che sta un po' tra la cartina di tornasole sull'attività dei consiglieri comunali e una pagella.

Confessa che la passione per i numeri (così come per le collezioni) l’abbia da sempre. E al 26° anno Simone Paganoni, consigliere comunale di Patto Civico a Palazzo Frizzoni, stende di nuovo la sua statistica. Una kabbala che sta un po’ tra la cartina di tornasole sull’attività dei consiglieri comunali e una pagella.

simone paganoni

E gli esiti non sono felici per tutti, forse anche per questo Paganoni mette le mani avanti: “Tutti sanno che non si giudica un buon consigliere comunale solo dal numero di presenze o interventi in aula, tuttavia anche questi dati possono far riflettere”. C’è poi un’aggiunta, quasi una certificazione: tutti i dati relativi alle presenze e assenze sono stati preventivamente controllati e verificati con l’ufficio consiglio del Comune di Bergamo.

“Nel corso di questi primi tre anni di mandato si sono svolti 92 consigli comunali per un totale di 380 ore di consiglio comunale – afferma Paganoni – con la passata amministrazione ci furono 104 sedute per 436 ore, abbiamo votato in 971 occasioni. I numeri non sono del tutto paragonabili in quanto, nel primo anno dell’amministrazione Tentorio, ci furono 8 sedute relative al Pgt. Al netto del Piano generale del territorio le loro sedute furono 96”.

Ci sono stati 2.167 interventi dei consiglieri comunali, 477 interventi degli assessori. Il consigliere che annovera più interventi è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord con 198, l’ultimo è invece Fabio Fracassi con 9. L’assessore con più interventi è Sergio Gandi (96) mentre l’assessore più taciturno è Leyla Ciagà (29). Il primo consigliere della maggioranza con più interventi è Luciano Ongaro con 122, l’ultimo della minoranza è Gianfranco Ceci con 46.

Il consigliere più ritardatario (con 24 entrare posticipate e 36 uscite anticipate) è Tommaso D’Aloia. I consiglieri più puntuali sono Emilia Magni e Fabio Fracassi.

Luciano Ongaro conquista, dopo la palma con più interventi, anche quella dei voti ribelli: ovvero i voti contrari alla propria maggioranza. Per ben 42 volte ha votato contro le scelte della maggioranza. Al secondo posto Alberto Ribolla con 35 voti ribelli.

Per la gioia degli appassionati alleghiamo le tabelle e la video intervista a Simone Paganoni.
presesenze-con-Gori-2014-2017

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.