BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

E’ un architetto bergamasco l’uomo sfregiato con l’acido a Milano

All'inizio sembrava fosse un clochard l'uomo che nel pomeriggio di giovedì in pieno centro a Milano è stato sfregiato con l'acido. Poi in serata i contorni della vicenda si sono fatti più chiari e si è scoperto che si tratta di un architetto di Treviglio.

All’inizio sembrava fosse un clochard l’uomo che nel pomeriggio di giovedì in pieno centro a Milano è stato sfregiato con l’acido. Poi in serata i contorni della vicenda si sono fatti più chiari e, anche se ancora non si conoscono i motivi precisi né ancora l’identità dell’aggressore (anche se si cercano due persone, forse sudamericani), si è scoperto che si tratta di un architetto bergamasco, di Treviglio.

Dal racconto di una testimone: intorno alle 15.4 nella zona dei  Bastioni si è trovata davanti, sotto gli alberi lungo lo stradone, un uomo con i vestiti già in parte corrosi, a brandelli. Volto, testa e collo ustionati; ferite anche sulla gamba. Ha cercato di aiutarlo buttandogli un po’ d’acqua. Poi sono arrivati i soccorsi. L’uomo, 45 anni, architetto, ex professore di scuola superiore (ai Salesiani e al liceo Weil), poco prima stava litigando con qualcuno. Ed è stato investito da un fiotto di acido: è ricoverato in ospedale, gravemente ustionato ma non in pericolo di vita.

La sua auto, un’Audi nera, è rimasta parcheggiata lungo i Bastioni, a venti metri dal posto in cui è stato aggredito. Con quella macchina l’architetto è partito dalla provincia di Bergamo, dove vive, ed è venuto a Milano per discutere di una questione economica. E’ iniziata una lite, durata non molto, finita con l’aggressione con una bottiglia di acido, di quelle che si possono acquistare per pochi euro in ogni supermercato.

Nel corso della notte la polizia ha scovato un soggetto di origine brasiliana che è sospettato come autore del raid nei confronti del bergamasco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.