BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Micro-consulenze pagate a “minuto”: app dal cuore bergamasco nata nella Silicon Valley

Stefano Spada, 55enne di Ranica, ha fondato la società alle porte della Silicon Valley: per Gartner è "Cool vendor 2017", ovvero una delle cinque startup con il più alto potenziale per il futuro.

Un market place per microconsulenze “1-on-1” dove esperti verificati di ogni settore mettono a disposizione degli utenti le proprie conoscenze e professionalità dietro il pagamento di una tariffa al minuto: si chiama Keybeo ed è una startup dal cuore bergamasco che affonda le proprie radici in nella Contea di Alameda, in California.

L’ideatore è Stefano Spada, 55enne di Ranica che dal 1990 opera nel settore informatico e dal 2013 vive a Pleasanton, alle porte della Silicon Valley: è qui che ha fondato GRANDSLA inc., società di soluzioni innovative nell’ambito hi-tech.

Keybeo è nata proprio da qui nei primi mesi del 2016 ma ufficialmente ha visto la luce a marzo 2017: “Tutto parte da un’esigenza personale – confessa Stefano – Ero infatti alla ricerca di un professionista di digital marketing da inserire in Grandsla, una persona in grado di creare contenuti importanti ma che solitamente sono quasi irraggiungibile: ero però consapevole di non potermi permettere di avere ‘in casa’ una figura del genere, così la logica è stata quella della consulenza, del permettere all’esperto di monetizzare il proprio tempo e le proprie conoscenze”.

La particolarità di Keybeo è che il professionista che mette a disposizione la propria consulenza viene pagato al minuto: “Il segreto di una startup di successo non è solo l’idea ma principalmente l’execution – continua Stefano – Saperla eseguire in modo efficace ed efficiente, posizionando il prodotto in modo che corrisponda esattamente alle esigenze del mercato. Su Keybeo ci sono tre figure: il community leader, colui che inaugura la piattaforma dedicata a una particolare categoria, l’esperto, che fa consulenza, e l’utente semplice. Per ogni consulenza l’utente riconosce la tariffa al minuto all’esperto che a sua volta, per ogni consulenza portata a termine, lascia una ‘fee’ a Keybeo e al community leader”.

Keybeo, sostanzialmente, mette a disposizione la piattaforma e gli esperti che ritiene validi su un determinato argomento, approvati solo dopo un’attenta verifica: il modello di business per la società consiste nell’incassare una specie di “parcella” per ogni consulenza.

keybeo

L’utente di Keybeo ha la possibilità di accedere a risorse geograficamente distanti e di avere in tempi brevissimi delle risposte di qualità – spiega ancora l’imprenditore di Ranica -. Tutte le informazioni si possono trovare anche su internet ma bisogna vedere la qualità di ciò che viene reperito”.

L’idea di Stefano Spada è piaciuta anche a Gartner, leader mondiale nella consulenza strategica, ricerca e analisi nel campo dell’Information Technology con oltre 60.000 clienti nel mondo, che l’ha nominata “Cool vendor 2017”, marchio assegnato alle startup con il più alto potenziale per il futuro.

“Siamo stati premiati per l’idea del pagamento al minuto e della microconsulenza – spiega Stefano – Ciò che si propone Keybeo è sbloccare l’utente da una situazione critica in pochissimo tempo e quando lo decide lui”.

Al momento su Keybeo, disponibile per Android e iOS in italiano e in inglese e utilizzabile anche da desktop, ci sono 24 categorie e 50 community che spaziano dal campo medico e legale al personal trainer, hobby e corsi di lingue: più di 800 gli utenti, tra esperti e utenti semplici, che condividono il proprio knowhow.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.