BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gandino si tuffa nel passato: un successone l’ottava edizioni di “In Secula” fotogallery

Rievocate vite ed opere di don Francesco della Madonna e ricordata la visita, nel 1831, dell'arciduca Giuseppe Ranieri d’Asburgo, viceré del Regno Lombardo-Veneto. Ora appuntamento al 2019

Il clima fresco non ha fermato le moltissime persone accorse a Gandino per assistere alla rievocazione “In Secula” nella serata di sabato 1 luglio, dalle 21.

Una tradizione storica del paese giunta ormai all’ottava edizione: quest’anno sono state rievocate vita ed opere di don Francesco della Madonna, fondatore delle Suore Orsoline di Gandino; inoltre è stata ricordata la visita, nel 1831, del Viceré del Regno Lombardo-Veneto Arciduca Giuseppe Ranieri d’Asburgo con la consorte Maria Elisabetta di Savoia-Carignano. Si tratta di fatti della storia gandinese rievocati proprio negli stessi luoghi dove nel passato sono realmente avvenuti; i copioni sono stati scritti da una squadra di storici: il professor Piero Gelmi, Suor Melania e Dolores Torri.

In scena sono andati la bellezza di 220 figuranti con vestiti curati in ogni piccolo dettaglio, grazie all’impegno di Antonia Zenoni di Gandino insieme ad un gruppo di sarte del paese.

Il corteo è partito dal Convento delle Suore Orsoline in Via Castello e, risalendo per via Suffragio, è giunto sul sagrato della Basilica di Santa Maria Assunta dove ad aspettare vi era il numeroso pubblico.

Due le voci narranti che hanno accompagnato le varie comparse. Tra i figuranti spiccavano i bambini per vivacità e numero; suggestiva la presenza di carrozze trascinate da maestosi cavalli: un vero e proprio tuffo nel passato.

Nel corso della serata non è mancata nemmeno la scenografia con magnifici fuochi d’artificio che hanno incantato il pubblico gandinese e non solo.

In chiusura i figuranti hanno sfilato lungo piazza Vittorio Veneto, sede del Municipio.

Per assistere di nuovo a questo meraviglioso spettacolo bisognerà attendere il 2019, in quanto la manifestazione “In Secula” si tiene solo negli anni dispari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.