Sabato 1 luglio

Quante stelle al “Pilo”: con Datome anche Moss, Flaccadori, Castrogiovanni e Penna

Con il capitano della Nazionale italiana di basket arrivano altri quattro pezzi da novanta per un evento che si annuncia ancora più spettacolare del solito: dall'ex pilone della nazionale di rugby al play di Trento, dallo statunitense di Brescia alla bergamasca d'America.

Non solo Gigi Datome: il gran finale del King of the Pilo sabato 1 luglio vedrà una vera e propria parata di stelle, del mondo del basket e non solo.

La notizia era nell’aria da qualche giorno ma ora è arrivata l’ufficialità: al campetto di via Rosolino Pilo (in alternativa, in caso di maltempo, al Palazzetto dello Sport) arriveranno anche Diego Flaccadori, 21enne bergamasco della Aquila Trento fresco di convocazione in Nazionale, David Moss, americano di Brescia con un passato tra Siena, Virtus Bologna e Olimpia Milano, Martin Castrogiovanni, ex pilone della Nazionale italiana di rugby, ed Elisa Penna, 21enne cestista bergamasca in forza al Wake Forest College di Winston-Salem, negli Stati Uniti.

Cinque campioni che promettono di dare spettacolo, a partire dall’attesissima partita tra Datome e Fabio Viscardi, il tifoso bergamasco artefice della scommessa che ha portato a Bergamo il capitano dell’Italbasket (LEGGI QUI L’INTERVISTA): un match che seguirà le fasi finali del King of The Pilo, torneo che da quest’anno è entrato nel circuito Gold della Fisb.

Cinque motivi in più per non mancare all’appuntamento principe del basket estivo bergamasco che da quattro anni richiama migliaia di appassionati: da due edizioni i campioni in carica sono i Nocciola che alle finali nazionali 2016 di Riccione (LEGGI QUI) sono andati a un passo dall’impresa, alzando bandiera bianca solamente nella finalissima e dopo una cavalcata strepitosa.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI