BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pia Locatelli contro la censura in Turchia: “Situazione inaccettabile”

La Presidente Onoraria dell'Internazionale Socialista Donne ha spiegato le ragioni del suo dissenso, con numeri che chiariscono la gravità della situazione attuale

Più informazioni su

La parlamentare bergamasca Pia Locatelli del Partito Socialista Italiano si scaglia contro la censura imposta in Turchia dal regime di Erdogan. La Presidente Onoraria dell’Internazionale Socialista Donne ha spiegato le ragioni del suo dissenso, con numeri che chiariscono la gravità della situazione attuale:

“Le continue e ripetute violazioni dei diritti umani nella Turchia di Erdogan sono inaccettabili. Dal colpo di Stato dello scorso 15 luglio sono stati licenziati 3979 giudici e pubblici ministeri e circa 150 mila dipendenti pubblici, tra cui insegnanti, accademici e giornalisti; oltre cento mila persone sono state incriminate, 50.987 persone sono state arrestati, tra cui 159 giornalisti, sono stati chiusi 158 media, tra cui sessanta stazioni televisive e radiofoniche, 19 giornali, 29 case editrici e cinque agenzie di stampa. 13 deputati, 83 sindaci, mille dirigenti di partito di opposizione, il Partito repubblicano del popolo che è rappresentato in Parlamento con 59 deputati, sono stati arrestati.

In questa situazione è importante che l’Italia e l’Europa facciano sentire la loro vicinanza ai cittadini e alle cittadine turche e che i media occidentali diano notizia di quanto sta avvenendo, visto che la stampa libera in Turchia è stata messa a tacere. Per questo motivo abbiamo invitato la parlamentare turca Safak Pavey, deputata del Partito repubblicano popolare (CHP), a un’audizione presso il Comitato Diritti umani della Camera, da parte mia parteciperò all’ultima tappa della marcia per la giustizia e per lo stato di diritto che sta portando centinaia di migliaia di persone da Ankara a Istanbul”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.