BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Comitato apartitico” per l’autonomia della Lombardia, 13 sindaci aderiscono: “Aspettiamo Gori” foto

A settembre è previsto un convegno con tutti coloro che avranno aderito

Un comitato che si definisce “apartitico”, al quale, per il momento, hanno aderito 13 sindaci oltre a un rappresentante della Comunità Montana. È quello del Sì al referendum per la Lombardia autonoma presentato nella mattinata di martedì 27 giugno al Comune di Orio al Serio, che attualmente vede tra gli esponenti il primo cittadino Alessandro Colletta, Simona Pergreffi (Azzano San Paolo), Vittorio Milesi (San Pellegrino), Enea Bagini (Ciserano), Gianfranco Gafforelli (Calcinate), Mauro Faccà (Casirate), Fausto Dolci (Costa Serina), Claudio Sessa (Torre Boldone), Diego Bertocchi (Selvino), Vincenzo Trapattoni (Barbata), Raffaele Moriggi (Pagazzano), Mario Doneda (Brembate), Danilo Cominelli (Parre) e Roberto Facchinetti (presidente della Comunità Montana della Valle Imagna).

“Un collega mi ha fatto notare come il simbolo del nostro comitato sia di colore verde – ha incalzato il sindaco di Orio al Serio Alessandro Colletta, area centrodestra, intervenuto alla presentazione -. Gli ho risposto che verde è il colore della Regione Lombardia. Questo per ribadire che si tratta di un comitato trasversale, aperto a tutti i sindaci di destra, sinistra e delle liste civiche, come dimostrano i nome finora in elenco”.

L’appuntamento è quello del prossimo 22 ottobre, quando i cittadini lombardi saranno chiamati a votare il referendum a favore dell’autonomia. “Un’occasione unica per cercare di rilanciare il nostro territorio – ha aggiunto Mario Doneda, primo cittadino di Brembate -. Le risorse per i Comuni sono sempre più limitate e negli ultimi anni si è arrivati a una riduzione sempre più drastica dei trasferimenti da Roma. Questo referendum può essere un’occasione per ribellarsi alla rassegnazione, e un modo per dare ai cittadini la possibilità di essere artefici del loro futuro”.

sindaci autonomia

Gli esponenti del Comitato hanno anche redatto una lettera da inoltrare agli altri amministratori della Bergamasca: “Il documento che abbiamo sottoscritto contiene dati oggettivi – prosegue Claudio Sessa di Torre Boldone, anch’esso del centrodestra -. I tagli del Governo sono un dato di fatto, quindi le strumentalizzazioni lasciano il tempo che trovano. In questi anni ho scritto più volte alle istituzioni centrali: Prefettura, Procura della Repubblica, Questura e nessuno mi ha mai risposto. Con l’autonomia spero si possano ottenere maggiore vicinanza e dialogo tra Regione e amministratori locali che, ci tengo a ricordarlo, sono l’espressione del consenso dei cittadini”.

“È molto importante che la gente vada a votare – conclude la leghista Simona Pergreffi, di Azzano San Paolo -. Anche per questo motivo abbiamo deciso di dar vita al comitato. Tutto è partito da un giro di telefonate, al quale è seguita la lettera che abbiamo inviato ai sindaci e alla quale basta una semplice mail di risposta per aderire. L’invito è esteso a tutti e 242 i Comuni della provincia. Il sindaco Gori? Aspettiamo anche lui”.

A settembre è previsto un convegno con tutti coloro che avranno aderito al Comitato. Alla presentazione, oltre ai segretari provinciali di Lega Nord e Forza Italia Daniele Belotti e Paolo Franco; erano presenti anche altri sindaci, quasi tutti del Carroccio: Antonio Bandera (Almè), Camillo Bertocchi (Alzano Lombardo), Michele Jacobelli (Palazzago), Giovanni Malanchini (Spirano), Nicoletta Noris (Grumello del Monte), Cristian Vezzoli (Seriate) ed Elena Poma (Stezzano), oltre all’ex sindaco di Treviolo e consigliere provinciale Gianfranco Masper.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.