BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Compra cocaina e aggredisce i carabinieri: arrestato assicuratore 37enne

“Zingonia”. Fermato di notte dopo aver comprato cocaina e hashish aggredisce i Carabinieri. Arrestato un italiano 37enne, di professione assicuratore, con piccoli precedenti.

È stato arrestato in flagranza di reato per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate il 37enne di Ciserano fermato stanotte dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviglio durante un ordinario controllo di polizia.

L’uomo, in particolare, alle due circa di domenica 25 giugno, è stato notato mentre stava comprando della droga da alcuni magrebini presenti nei noti “palazzoni” di Ciserano. Rilevata quindi tale inequivocabile scena, i militari dell’Arma hanno intimato l’alt al 37enne, che però si è subito dopo messo alla guida del proprio mezzo, un’autovettura di grossa cilindrata, e dato poi alla fuga.

Ne è nato così un inseguimento a folle velocità per tutta Ciserano, per poi spingersi anche lungo la Sp 122, mettendo tra l’altro a rischio l’incolumità degli altri utenti della strada. Una volta bloccato, dopo alcuni chilometri, l’uomo, di professione assicuratore e con alle spalle già altri piccoli precedenti di polizia, ha aggredito ingiustificatamente i militari operanti, ferendo tra l’altro uno di loro, che riporterà difatti un trauma guaribile con una settimana di prognosi.

Sottoposto a perquisizione personale e veicolare, il 37enne è stato inoltre trovato in possesso di circa mezzo grammo di cocaina e di un grammo e mezzo di hashish. Nei suoi confronti è difatti scattata anche la contestazione amministrativa di detenzione per uso personale di droga, nonché l’ulteriore denuncia penale per rifiuto di sottoporsi all’alcoltest ed alla prova tossicologica.
Tratto in arresto in flagranza di reato, su disposizione del pubblico ministero di turno, l’uomo è stato ristretto nelle camere di sicurezza della Compagnia dei carabinieri di Treviglio, in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata di lunedì 26 gennaio davanti al Tribunale di Bergamo.

L’arresto di stanotte rappresenta l’ennesima riprova che il mercato criminale dello spaccio di droga, come del resto anche quello dello sfruttamento della prostituzione per altri versi, è sicuramente agevolato da una “domanda di mercato” oggettivamente in crescita e trasversale in termini di clientela.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.