BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Orio, al via le nuove rotte: obiettivo meno rumore per i residenti

Dopo l'annuncio dello scorso marzo, comincerà a partire da giovedì 22 giugno la sperimentazione inerente la nuova ripartizione dei voli sulle rotte di decollo e l'inversione delle direzioni di decollo e atterraggio

Dopo l’annuncio dello scorso marzo, comincerà a partire da giovedì 22 giugno la sperimentazione inerente la nuova ripartizione dei voli sulle rotte di decollo e l’inversione delle direzioni di decollo e atterraggio, così come stabilito dalla Commissione aeroportuale su proposta del Comune di Bergamo.

Una “prova”, questa, che durerà all’incirca sei mesi e che prevede una ripartizione quasi equivalente dei voli che già oggi utilizzano due diverse rotte: il 49,3% dei voli utilizzerà le rotte Sid 220 e 266, il 50.7% dei voli percorrerà invece la rotta Prnav, virando immediatamente verso Azzano San Paolo e la zona industriale di Campagnola.

In secondo luogo questa sperimentazione andrà ad influire sulle direzioni degli aerei in decollo e atterraggio in decollo e atterraggio: in determinati orari del giorno si decollerà verso est e atterrerà ad ovest: l’intento di questa azione è distribuire un disagio inferiore. Secondo le proiezioni dell’Arpa 2.507 persone rientreranno nella fascia di rumore inferiore ai 60 decibel. Sempre Arpa ha messo a disposizione due postazioni mobili di misura posizionate a Orio e Brusaporto.

Non mancherebbero, tuttavia, le polemiche da parte di alcuni sindaci, soprattutto quelli dei Comuni più vicini allo scalo, che restano scettici e temono che il costante aumento dei voli possa vanificare gli effetti di questa iniziativa.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.