Quantcast
Industria 4.0, Viscardi: "Aziende e università insieme per creare fabbriche faro" - BergamoNews
Il convegno

Industria 4.0, Viscardi: “Aziende e università insieme per creare fabbriche faro” fotogallery

Continua il lavoro del Cluster Fabbrica Intelligente per dare il via agli impianti che faranno da guida, a livello nazionale, per il settore manifatturiero.

In questi mesi il Cluster Fabbrica Intelligente ha lavorato per rendere operativi gli impianti Lighthouse coinvolgendo aziende, fornitori di tecnologie e organismi di ricerca e facendoli dialogare con i Ministeri. Se ne è discusso a Bergamo, in occasione della IV assemblea nazionale del Cluster Fabbrica Intelligente (CFI), l’associazione che raggruppa 450 soggetti fra università, enti di ricerca e aziende, enti regionali e promuove i Lighthouse Plant, impianti faro creati per avere dei sistemi produttivi che diventeranno il riferimento per il settore manifatturiero italiano nel mondo.

“I Lighthouse Plant – spiega Tullio Tolio, Presidente del Comitato Tecnico Scientifico del Cluster Fabbrica Intelligente – sono veri e propri impianti di produzione in continua evoluzione. Dopo la loro installazione, che in una prima fase potrebbe essere supportata anche dal piano Industria 4.0, è previsto un progetto di ricerca industriale e innovazione che coinvolgerà fornitori di tecnologie, system integrator, enti di ricerca e università e punterà alla realizzazione di innovazioni da testare proprio nell’impianto lighthouse”.

Inoltre, le imprese che ospiteranno i Lighthouse Plant, creeranno un Club che svolgerà attività di promozione e diffusione degli impianti presso delegazioni nazionali e internazionali, promuovendoli come best practice nazionali o casi studio per enti di ricerca e ricercatori.

“Con il Club LightHouse Plant – ha aggiunto Gianluigi Viscardi, presidente del Cluster Fabbrica Intelligente – il Cluster vuole fornire supporto strategico e operativo a tutte le imprese interessate a puntare sulla ricerca e l’innovazione nel campo manifatturiero. Le aziende che sceglieranno di aderire al Club diventeranno anche soci sostenitori del Cluster Fabbrica Intelligente e potranno partecipare a tutte le attività di networking della nostra associazione”.

Durante il convegno, si sono tenute anche 4 sessioni di lavoro parallele con interventi sulle tecnologie abilitanti dell’Industry 4.0 indirizzate allo sviluppo di impianti (lighthouse o anche altri impianti) e sono stati presentati i progetti e le esperienze di gruppi industriali ed enti di ricerca tra cui MCM, Marposs, ABB, Comau, BLM, CNR e università come Politecnico di Milano e Università di Bergamo. I temi affrontati hanno riguardato: la manutenzione predittiva e i sistemi cyber fisici, l’uomoe il sistema produttivo, tecnologie per la collaborazione, l’addestramento e la sicurezza, le piattaforme di integrazione per la fabbrica e la supply chain, l’automazione e le lavorazioni avanzate.

Sono intervenuti Remo Morzenti Pellegrini, rettore Università di Bergamo; Giorgio Gori, sindaco di Bergamo; Gianluigi Viscardi, presidente del CFI; Oscar Pasquali, responsabile Segreteria Tecnica del MIUR; Francesco Cuccia, capo Segreteria Tecnica del MISE; Andrea Bianchi, direttore Aree Politiche Industriali di Confindustria e Tullio Tolio, presidente Comitato Tecnico Scientifico del CFI.

Il Cluster Fabbrica Intelligente (CFI) è un’associazione in costante espansione che accoglie, oggi, quasi 450 fra grandi, piccole e medie aziende, università, enti di ricerca e Regioni italiane. È l’unico soggetto che riunisce tutte le anime del manifatturiero avanzato in Italia, dialogando con le istituzioni. L’obiettivo del CFI è creare una nuova cultura industriale perseguendo una strategia basata sulla ricerca e sull’innovazione in grado di consolidare e incrementare i vantaggi competitivi dell’Italia e, al contempo, di indirizzare la trasformazione del settore manifatturiero verso nuovi sistemi di prodotto, processi/tecnologie, sistemi produttivi, coerentemente con le agende strategiche dell’Unione Europea per la ricerca e l’innovazione.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Industria 4.0
Industria 4.0
“Nella fabbrica intelligente le migliori tecnologie abilitanti sono i nostri giovani”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI