BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Banda ultra larga per 22 paesi della bergamasca, a realizzarla un’azienda di Treviolo: Planetel

Internet ultra veloce è già attivo a Treviolo, Lallio, Cologno al Serio, Urgnano, Comun Nuovo e Dalmine, e si stanno ultimando i collegamenti per altri 16 comuni

È una azienda di Treviolo e si chiama Planetel che sta cablando con fibra ottica 22 comuni della bergamasca non ancora coperti dai maggiori player della telefonia, dando finalmente la possibilità a famiglie e imprese del territorio di avere una connessione internet ai massimi livelli di velocità.

L’Internet veloce, permette la trasmissione e la ricezione di una grande quantità di dati simultaneamente, mentre una connessione Internet lenta e faticosa può costare a un’azienda una perdita di produttività, perché impiega più tempo per fare quello che i concorrenti fanno con la banda larga.

Problemi che Planatel ha risolto al posto dei grandi player del settore, a Treviolo, Lallio, Cologno al Serio, Urgnano, Comun Nuovo e Dalmine dove la dorsale ha raggiunto e collegato tutti i nodi del territorio, mentre sono in fase di completamento i lavori per attivare il 100% delle centraline di Azzano S. Paolo, Bagnatica, Bolgare, Brusaporto, Calcinate, Carobbio degli Angeli, Cavernago, Cenate Sotto, Chiuduno, Gorlago, Grassobbio, Sarnico, S. Paolo D’Argon, Telgate, Trescore Balneario e Zanica.

Planetel

“Siamo una media realtà nel settore delle telecomunicazioni che, senza alcun finanziamento pubblico, ha iniziato ad investire sul territorio bergamasco – spiega Bruno Pianetti Amministratore Delegato di Planetel -. Nel 2015 abbiamo cablato con la banda ultra larga i comuni di Treviolo e Lallio: la risposta di aziende e clienti privati è stata davvero molto buona e così abbiamo deciso di proseguire con il nostro progetto. La velocità di connessione – conclude Pianetti – è considerata un fattore di crescita a livello mondiale per l’economia e l’occupazione e, grazie anche al nostro contributo, oggi le famiglie e le imprese della zona possono finalmente comunicare in maniera adeguate per gli standard di oggi.”

Planatel nasce 15 anni fa nel settore delle telecomunicazioni e dei servizi Ict avanzati, e oggi offre velocità di connessione che variano dai 30 ai 200 Mega al secondo e, per le aziende che necessitano di prestazione più elevate, la possibilità di attivare una linea in fibra ottica dedicata con velocità fino ad 1 Giga al secondo.

Il governo calcola che la diffusione di questo servizio a tutta l’Italia porterà un aumento del PIL pari a 2 miliardi di euro all’anno. Ma anche le famiglie hanno sempre più bisogno di una rete più potente: per gestire servizi in cloud più efficacemente o semplicemente perché ormai anche in un contesto domestico la rete viene gestita da più persone contemporaneamente.
In Italia la velocità di connessione internet cresce lentamente, lasciando il nostro paese nella parte bassa della classifica europea. Nella città di Bergamo la percentuale di abitanti che possono fruire della banda ultra larga è ad oggi intorno al 60%, ma in provincia il discorso è davvero diverso. Molti comuni bergamaschi, pur facendo parte di distretti industriali importanti, hanno disponibilità di banda molto bassa, perché i grandi operatori della telefonia si sono concentrati, per la fornitura dei servizi di comunicazione più innovativi, soprattutto nelle città di maggiori dimensioni.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.