BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gregorelli, M5S, contro i nuovi bus Atb: “A gasolio? Contro lo smog servono elettrici”

Non si placa il botta e risposta tra Palazzo Frizzoni e il consigliere d'opposizione, che tuona: "Questa non è innovazione, questa non è un operazione anti-smog"

Continua il botta e risposta tra Palazzo Frizzoni e il Consigliere del Movimento Cinque Stelle, Fabio Gregorelli. Tutto è nato dal suggerimento che il consigliere d’opposizione  aveva dato al sindaco di Bergamo Giorgio Gori. Ovvero di “prendere provvedimenti, quali la chiusura del centro alle auto per consentire a tutti di essere liberi di camminare nella propria città e respirare un’aria più pulita” (leggi), dopo che lo stesso Comune di Bergamo aveva consigliato alle fasce più deboli della popolazione di non uscire nelle ore calde della giornata anche a causa dello smog.

Immediata è stata la replica dell’amministrazione comunale, che ha comunicato a Gregorelli di avere “le idee un po’ confuse”, citando alcune sue dichiarazioni pubbliche considerate “poco in linea con la sua più recente uscita sui social” (leggi).

Il ping pong è poi continuato, sempre su Facebook, attraverso l’ennesima risposta di Gregorelli, che ha ribattuto punto su punto prendendo di petto anche i nuovi 5 autobus a gasolio presentati da Atb giovedì 15 giugno (leggi), società partecipata del Comune: “Questa non è innovazione, questa non è un operazione anti-smog – ha attaccato il consigliere pentastellato -. L’attuale flotta ATB è composta da 150 autobus di cui 52 sono a metano e 96 a gasolio. In un’ottica ecologica – ha concluso Gregorelli – avrebbero dovuto perlomeno acquistare questi nuovi mezzi con tecnologia a metano, meglio ancora elettrici”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.