Quantcast
Incendio al colorificio, sindaci e Arpa rassicurano: "Aria non inquinata" - BergamoNews
Ciserano

Incendio al colorificio, sindaci e Arpa rassicurano: “Aria non inquinata”

I primi cittadini di Ciserano e Verdellino e il direttore del dipartimento Arpa Bergamo: "Situazione sotto controllo". Nelle prossime ore verrà emanata un'ordinanza di inagibilità della parte d'azienda interessata dalle fiamme

“A seguito dei controlli Arpa e Asl abbiamo avuto rassicurazioni circa l’incendio di stamattina. Non è stato riscontrato alcun pericolo per le persone e confermata la qualità dell’aria”. Lo annuncia il sindaco di Verdellino, Silvano Zanoli. Parole confermate anche dal collega di Ciserano, Enea Bagini: “La situazione è sotto controllo, ma nelle prossime ore emaneremo un’ordinanza di inagibilità della parte d’azienda interessata dall’incendio”.

“Si è trattato di un episodio abbastanza contenuto – ha aggiunto Fiorenzo Songini, direttore del dipartimento Arpa Bergamo – motivo per il quale non si è ritenuto necessario l’intervento dei gruppi specialistici di Arpa”.

La situazione, dunque, pare sotto controllo. Almeno stando alle parole delle autorità. L’incendio al quale si fa riferimento è quello scoppiato nella mattinata di martedì 6 giugno e divampato all’interno della S.p.a.v.i. di via Aosta, azienda che si occupa di sabbiature e verniciature del ferro (leggi qui). Ancora oscuri i motivi del rogo, che si è scatenato intorno alle 10.30, e che ha interessato la cabina delle verniciature e una parte del tetto dei capannoni. Tra le ipotesi delle cause che hanno dato vita alle fiamme non è escluso che possa essersi trattato di un cortocircuito.

nube nera ciserano

Scattato l’allarme, i circa trenta dipendenti della ditta sono stati fatti evacuare per motivi di sicurezza. Per domare le fiamme e mettere in sicurezza l’area sono intervenuti i vigili del fuoco di Bergamo, Dalmine e Treviglio. Sul posto, anche la polizia locale di Ciserano. La coltre di fumo nera si è resa visibile a diversi chilometri di distanza nella zona della Bassa, propagata anche dal vento.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI