Quantcast
Don Giulio lascia l'incarico, 19 parrocchie dell'alta Valle Brembana senza curato - BergamoNews
Il caso

Don Giulio lascia l’incarico, 19 parrocchie dell’alta Valle Brembana senza curato

Don Giulio Manenti, 33 anni e incaricato per la pastorale giovanile, ha lasciato l’alta Valle

È stata una festa del vicariato sottotono quella tenuta lo scorso fine settimana a Santa Brigida. Le diciannove parrocchie dell’alta Valle Brembana si sono ritrovate per concludere l’anno pastorale in vari appuntamenti per bambini e adulti, ma la festa è stata rovinata dalla notizia che il curato don Giulio Manenti ha lasciato l’incarico.

Ad annunciarlo è stato il parroco di Piazza Brembana don Alessandro Beghini durante la messa di domenica pomeriggio. In una chiesa affollata di fedeli giunti da tutta la zona, il sacerdote ha comunicato che da qualche giorno don Manenti, 33 anni e incaricato per la pastorale giovanile, ha lasciato l’alta Valle. Increduli i giovani presenti per i quali sono state sospese tutte le iniziative estive che erano in programma: campi scuola al mare e in montagna, uscite in tenda e altre attività di svago.

Don Giulio da ottobre ha sostituito don Giovanni Algeri, ora missionario in Bolivia. Nativo di Martinengo, dove si trova adesso in casa dei genitori, è sacerdote da sette anni: prima curato di Chiuduno e per quattro anni in una parrocchia di Pordenone, distaccato dalla Diocesi bergamasca per motivi personali. Da settembre sarà destinato in una nuova parrocchia.

Ma perché ora ha lasciato l’alta Valle Brembana? Alla messa è stato detto che era troppo grande per lui la responsabilità di un territorio così ampio, mentre alla scuola media, dove don Manenti insegnerà religione fino al termine dell’anno scolastico, hanno riferito ai ragazzi che non aveva feeling con i suoi collaboratori.

“A rimetterci in tutto questo sono i giovani e la nostra Valle” è stato il commento più sentito domenica dopo la messa. E pare che don Giulio fosse l’ultimo curato che il vescovo destinava per l’alta Valle Brembana.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI