Quantcast
Panico in piazza a Torino durante la Champions: fuggi fuggi e centinaia di tifosi travolti, bimbo calpestato - BergamoNews
Juve-real

Panico in piazza a Torino durante la Champions: fuggi fuggi e centinaia di tifosi travolti, bimbo calpestato

Anche alcuni bergamaschi tra i tifosi. Il giornalista Simone Bianco e la moglie Laura stanno bene.

Si è diffuso il panico per un falso allarme bomba a Torino in piazza San Carlo dove migliaia di tifosi della Juve stavano vivendo la finale della Champions League. Panico che ha creato un fuggi fuggi generale con ressa per uscire dalla piazza: centinaia i feriti di cui 5 gravi. E tra loro un bambino che è stato calpestato dalla folla.

C’erano anche dei bergamaschi tra i tanti tifosi in piazza: il giornalista Simone Bianco e la moglie Laura hanno fatto sapere tramite Facebook di essere illesi: “Stiamo bene, ma solo perché siamo stati molto fortunati. Esiste una paura dentro di noi ormai capace di generare panico e conseguenze gravissime, ovunque e sempre”.

Il tutto è successo dopo il terzo gol del Real Madrid: forse è stato il cedimento della ringhiera di una scala di accesso al parcheggio sotterraneo di piazza San Carlo, di fronte al noto negozio d’abbigliamento Olympic a far scattare la paura che ha contagiato i tifosi riuniti per guardare il match sul maxi schermo. O forse una vetrata andata in frantumi. Fatto sta che è nata una ressa incontrollabile durante la quale una ragazza è stata travolta e ora è ricoverata all’ospedale Molinette per lo schiacciamento del torace, le sue condizioni sono gravi. Come quelle di un bambino, anche lui con prognosi riservata per trauma cranico e toracico.

Altre persone sono state travolte e si parla di 600 contusi.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI