BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fantapolitica, o anche no: autunno, Gori in Regione? Gandi sindaco e Bergamo al voto a giugno

La lista è un rosario di "se" ma lo scenario che si aprirebbe è davvero curioso. Lo scenario è naturalmente quello politico.

La lista è un rosario di “se”, ma lo scenario che si aprirebbe è curioso. Lo scenario è naturalmente quello politico.

Se il voto anticipato in autunno per il Parlamento – ipotesi lanciata da Matteo Renzi – coincidesse con un election day interessando anche le elezioni regionali – ipotesi che piace al presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni perché rimanderebbe per l’ennesima volta il processo al quale è chiamato a rispondere – si scatenerebbe una serie di conseguenze per il Comune e i cittadini di Bergamo.

Se infatti il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, si candidasse alla guida del Pirellone (fatto ormai probabile) e vincesse le elezioni, a Palazzo Frizzoni si aprirebbe una nuova fase. Alla carica di primo cittadino subentrerebbe l’attuale vice sindaco Sergio Gandi fino alla prima chiamata alle urne possibile, ovvero la primavera 2018. Un anno in anticipo rispetto alla chiusura quinquennale del mandato di Giorgio Gori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.