BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mamma licenziata, l’azienda pronta al dietrofront: “Possibilità di ricollocazione”

Dopo lo sciopero dei colleghi della donna, la EFI Reggiani di Grassobbio incontra i sindacati: alla lavoratrice verrà proposta la ricollocazione in altra mansione o un incentivo economico

Si apre uno spiraglio per la lavoratrice della EFI Reggiani di Grassobbio, licenziata la scorsa settimana e diventata, suo malgrado, simbolo di relazioni industriali non certo positive.

L’azienda ha incontrato martedì 30 maggio una delegazione sindacale, con Fim Cisl e Fiom Cgil, comunicando che nei prossimi giorni incontrerà la ex dipendente per sottoporle due proposte: la ricollocazione in altra mansione, ma alle condizioni economiche e contrattuali preesistenti, o un incentivo economico.

“Mi auguro che le parole della direzione di EFI Reggiani vengano confermate e che queste creino vere opportunità per la lavoratrice – è il commento di Emanuele Fantini, segretario regionale di Fim Cisl. Inoltre, spero che la vicenda guidi le prossime relazioni sindacali con l’azienda su binari condivisi e meno conflittuali. La risposta di lavoratori e sindacati ha garantito che non si svendessero diritti e dignità di nessuno”.

In azienda, intanto, prosegue il blocco degli straordinari fino a che la vicenda non sarà definitivamente, e positivamente, conclusa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.