BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“No al parcheggio della Fara”: assemblea pubblica in Città Alta e raccolta firme

Indetta un'assemblea per sabato 10 giugno in Piazza Vecchia, invitata anche la Giunta comunale. Contro il parcheggio all'ex faunistico i manifestanti stanno predisponendo anche dei moduli cartacei e una petizione web

Un’assemblea pubblica, alla fine, si farà. Quella che il Comitato ‘NoParkingFara’ aveva chiesto all’amministrazione del Comune di Bergamo – per discutere del progetto inerente il parcheggio sotterraneo all’ex parco Faunistico in Città Alta, che entro maggio 2019 dovrebbe portare alla realizzazione di 8 piani adibiti a parcheggio e uno per locali tecnici e altri servizi per un totale di circa 470 posti auto – è stata organizzata in autonomia dal comitato stesso, che ha deciso di fissare la data per sabato 10 giugno alle 15.30, nella centralissima Piazza Vecchia di Città Alta. 

Giovedì 25 maggio “abbiamo protocollato una lettera all’amministrazione del Comune di Bergamo invitando il sindaco Gori e gli assessori Brembilla, Ciagà, Marchesi e Zenoni alla nostra assemblea – spiega Giovanni Ginoulhiac dell’Associazione per Città Alta e i Colli di Bergamo e portavoce del comitato -. Fino ad ora abbiamo constatato poca apertura sul tema da parte della Giunta, vedremo adesso che il nostro invito è stato ancora una volta rinnovato se accetteranno o meno”.

Stando ai pareri raccolti, all’interno del comitato c’è chi chiede a Palazzo Frizzoni spiegazioni sulle possibili conseguenze dell’intervento, soprattutto in termini di mobilità e impatto ambientale. E chi, invece, coltiva ancora la speranza di poter stoppare il cantiere, tant’è che i manifestanti starebbero predisponendo anche dei moduli cartacei e una petizione online che – fanno sapere – potrebbero essere pronti a breve. Una prospettiva, quest’ultima, non certo facile, se non del tutto irrealistica, visto che il progetto è stato approvato da tempo.

“La nostra volontà è quella di affrontare il tema a 360° – continua Ginoulhiac -, ottenere maggior chiarezza e trasparenza su un progetto che lascia dietro di se ancora molti interrogativi. Oltre all’assemblea pubblica in Città Alta stiamo preparando una raccolta firme, mentre sabato e domenica continueremo il presidio davanti al cantiere, dove distribuiremo anche dei volantini”.

La palla dovrebbe quindi passare all’amministrazione del Comune di Bergamo: “Prendere parte all’assemblea? Ne parleremo in questi giorni”, afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bergamo Marco Brembilla, prima di ribadire un concetto già espresso a più riprese: “Se l’incontro è volto a chiedere lo stop dei lavori, come peraltro sembra suggerire il nome del comitato stesso, avviso ancora una volta i manifestanti che la loro è una richiesta sterile, poiché il progetto è già stato approvato e appaltato. Se, invece, il fine dell’incontro è quello di sapere come cambierà la mobilità di Città Alta e parlare della questione in maniera costruttiva, allora il discorso è diverso, ma non vedo l’esigenza di tutta questa fretta”. E sulla prospettiva di una raccolta firme: “Siamo in democrazia, ognuno è libero di agire come meglio crede”, conclude Brembilla.

Nel frattempo, notizia di ieri, venerdì 26 maggio, sono stati affidati i lavori per la realizzazione del silos. Ad aggiudicarseli l’associazione temporanea d’impresa Collini Spa – Seak srl. Il Consiglio di Amministrazione – fa sapere Bergamo Parcheggi Spa, la società che ha in concessione e gestirà il parking – procederà nei prossimi giorni alla formalizzazione dell’aggiudicazione della gara. La firma del contratto è prevista decorsi i 35 giorni di rito dalla comunicazione dell’aggiudicazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.