BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fry Chicken alle Due Torri: il “fast” incontra il buon “food”

Fry Chicken è arrivato a Stezzano. La catena di ristorazione, già presente a Trento e a Pomigliano d'Arco, è approdato in Lombardia aprendo un nuovo locale al centro commerciale Le Due Torri.

Fry Chicken è arrivato a Stezzano. La catena di ristorazione, già presente a Trento e a Pomigliano d’Arco, è approdato in Lombardia aprendo un nuovo locale al centro commerciale Le Due Torri.

Incuriositi da questa nuova proposta culinaria, abbiamo deciso di provarla per BGYoung!

Salite al secondo piano, dove si trova la zona ristorazione, siamo state accolte dal direttore Salvatore Valenti che, fin dalle prime parole, ha ritenuto importante sottolineare e spiegare l’originale mission aziendale: coniugare l’esigenza di mangiare “fast” con il piacere di assaggiare del buon “food”. Fry Chicken è infatti una start-up dell’azienda Penta Srl, proprietaria anche del brand La Yogurteria, di cui Alberto Langella è amministratore unico. Dopo l’esperienza nel settore delle yogurterie, ha intrapreso questa nuova strada in cui cerca di unire la tradizione italiana del pollo fritto con la soluzione americana del cibo-veloce. Lo stesso servizio al tavolo é basato sul principio di mediazione tra ristorante tradizionale e fast food poiché, dopo aver ordinato e pagato alla cassa, il cliente riceve un dischetto elettronico, da appoggiare sul proprio tavolo, che suona nel momento in cui la comanda è pronta per essere ritirata: metà self e metà service.

Fry Chicken

I menù sono vari e spaziano dai toast con diversi tipi di imbottiture alle proposte per i bambini e persino per i vegetariani. Siamo indecise, così ci facciamo guidare nella scelta e veniamo indirizzate verso il piatto principale: pollo (pepite, cosce, alette e filetti) e patatine. È una buona accoppiata che, nonostante sia composta da cibi fritti, non appesantisce perché si tratta di prodotti freschi, non surgelati, ma preparati sul posto dal personale del ristorante. Le patate vengono pelate, lavorate e tagliate per poi essere precotte e quindi nuovamente cotte per pochi minuti quando il cliente le richiede.

Anche la carne arriva giornalmente al locale dove i cuochi si occupano di tagliarla, farla marinare per varie ore secondo una speciale ricetta segreta e infine impanarla un’unica volta.

Il risultato é un pollo saporito e croccante grazie all’impanatura, e delle patatine che non ungono il sacchetto e nemmeno rimangono molli o insipide. Su consiglio del direttore, portiamo a casa ciò che avanza per provare ad assaggiarlo dopo qualche ora dalla cottura, ormai freddo: incredibilmente è tutto ancora buono e gustoso, anche se caldo é decisamente molto più sfizioso.

Fry Chicken

Abbiamo un unico consiglio: introdurre una variante speziata per soddisfare anche i palati più esigenti. Per il resto, apprezziamo il progetto ibrido di un fast-food un po’ slow in cui si può attendere comodamente al tavolo prima di auto-servirsi e in cui si scelgono ricette veloci e finger-food cucinate con prodotti di qualità adatti anche ai salutisti golosi.

Dopo l’apertura del locale di Stezzano, a fine giugno Fry Chicken sbarcherà anche a Legnago.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.