BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ero straniero”: già 150 firme a sostegno della legge di iniziativa popolare sull’immigrazione

Al via venerdì sera, con già oltre 150 adesioni, la raccolta firme a sostegno della nuova legge di iniziativa popolare sull’immigrazione (Leggi qui il testo). Ad aprire la campagna ‘Ero straniero, l’umanità che fa bene’ , in una sala gremita alla Casa del Giovane, il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, assieme a Don Virginio Colmegna e Riccardo Magi dei Radicali Italiani.

“L’attuale sistema dell’accoglienza non funziona – ha esordito Gori, uno dei primi fra i sindaci (ora sono oltre 100) a sostenere la proposta di legge- perché continua ad aggiungere irregolari, generando insicurezza, degrado e criminalità. Il mio sostengo a questa legge è pragmatico, perchè crea l’incontro tra i migranti economici, circa l’80% degli ingressi oggi destinati alla clandestinità non essendo rifugiati, e la grande domanda di lavoro inevasa del nostro paese, 160 mila unità secondo le stime, accanto alla previsione di regolarizzazione per comprovata integrazione”.

“Si tratta di una grande operazione di legalità, non di un abbraccio buonista – ha spiegato Don Colmegna – . Vogliamo rivitalizzare una solidarietà attiva e intelligente: l’asse e’ quella del lavoro, l’obiettivo è quello dell’accoglienza regolata. Per creare coesione sociale costruendo una cultura dell’accoglienza”.

“Oggi occorre intervenire sulla Bossi- Fini, che è nata con obiettivi molto ideologici di eliminare il fenomeno, ma non c’è terreno fertile per una riforma tra le forze politiche e istituzionali –  ha aggiunto Riccardi Magi, segretario dei Radicali Italiani – ed ecco perché abbiamo scelto lo strumento della proposta di legge popolare. L’immigrazione non e’ un’emergenza bensì un dato strutturale ed epocale, una sfida che deve diventare opportunità”.

Sabato 27 e domenica 28 maggio a Bergamo (piazzale Goisis al fino alle 13 e via XXsettembre fino alle 19) sarà possibile firmare a sostegno del progetto di legge presentando un documento di identità valido.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.