• Abbonati
Confindustria

Zanetti: “Zero tasse per 3 anni per assumere giovani, proposta equa e fattibile “

"Quella del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia non è solamente una proposta fattibile e realizzabile, ma è un principio di equità sociale". Lo afferma Matteo Zanetti, vicepresidente di Confindustria Bergamo

“Quella del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia (leggi) non è solamente una proposta fattibile e realizzabile, ma è un principio di equità sociale”. La voce di Matteo Zanetti, vicepresidente di Confindustria Bergamo con la delega alle relazioni sindacali, è ferma e decisa.

“Dobbiamo azzerare il cuneo fiscale sull’assunzione dei giovani per i primi tre anni – continua Zanetti -. Il nostro Paese ha una disoccupazione giovanile tra le più alte in Europa. Dobbiamo avviare una grande operazione per includere i giovani nel mondo del lavoro e risolvere questo problema sociale”.

“Si tratta di un problema sociale perché la disoccupazione è una dispersione di risorse e di forze – aggiunge Zanetti -. Lo ribadisco da vicepresidente di Confindustria Bergamo con delega alle relazioni sindacali: questa proposta è concreta, va nella direzione giusta perché risolve uno dei problemi più importanti che abbiamo in Italia. Azzerare il cuneo fiscale sull’assunzione per i primi tre anni significa far ripartire questo Paese da una prospettiva nuova e diversa. Tutti i dati congiunturali registrano segnali positivi sull’occupazione, ma si tratta del riassorbimento delle casse integrazioni, e sull’export ma evidenziano come ci sia una disoccupazione altissima tra i giovani che è di fatto uno spreco di risorse. La proposta di Boccia è estremamente positiva, realistica, e fattibile perché stiamo vivendo un momento in cui la finanza pubblica si può permettere questo passaggio a favore di giovani che sono il futuro della nostra società”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI