BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giulio Migliaccio e Cristian Raimondi, l’Atalanta saluta le sue due bandiere foto

Due uomini-spogliatoio, due giocatori sempre a disposizione della squadra anche nei momenti più duri, due beniamini dei tifosi nerazzurri: sabato sera, dopo il match Atalanta-Chievo, la festa sarà anche per loro

Sette stagioni a Bergamo, tante battaglie, qualche delusione e moltissime soddisfazioni. Giulio Migliaccio e Cristian Raimondi sabato sera saluteranno l’Atalanta.

Sarà un saluto emozionante, magari un po’ triste, ma sicuramente carico di felicità. Già, perché i nerazzurri perdono due bandiere, due grandi uomini-spogliatoio, ma lo fanno in un momento di estrema gioia, con l’Europa riconquistata 26 anni dopo.

Inutile dire che la grande festa che il club sta organizzando allo stadio per il grande traguardo raggiunto dagli uomini di Gasperini avrà uno spazio tutto dedicato ai due che hanno già annunciato diverse settimane fa l’addio al calcio giocato.

Per Migliaccio quella nerazzurra è stata un’avventura doppia. Arrivato dalla Ternana nel gennaio del 2005, è stato tra i grandi protagonisti dell’impresa-salvezza sfiorata con Delio Rossi. Nell’estate del 2007 l’addio a Bergamo dopo una stagione magnifica con Colantuono (per passare al Palermo proprio col tecnico romano). Nel 2013 il ritorno sotto le Mura venete, ancora con il Cola: nella seconda esperienza orobica Migliaccio non è più stato un titolare fisso ma ha comunque sempre dato il suo prezioso contributo.

In totale con l’Atalanta il mastino di Mugnano ha disputato 152 partite realizzando 6 gol.

Esperienza diversa, in nerazzurro, per Raimondi, che dopo aver girato l’Italia con le maglie di Palermo, Arezzo, Vicenza e Livorno è tornato a casa, a Bergamo, nell’estate del 2010. Proprio insieme alla famiglia Percassi.

In sette anni 133 presenze e 2 gol per un giocatore che è da subito entrato nel cuore dei tifosi per l’attaccamento alla maglia dimostrato sin dal primo giorno, da bergamasco doc.

Sabato sarà anche la loro serata di gloria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.