BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Francesca Perani presenta l’installazione Pattern on the Move

Più di 300 bandierine blu invadono​ con brio e leggerezza​ lo spazio ​verticale ​​all'ingresso di Corso Mameli

In occasione del Brescia Design Festival (http://www.designincorso.com/) Francesca Perani (www.francescaperani.com), architetta e designer bergamasca interviene come ospite alla tavola rotonda conclusiva presentando le sue installazioni temporanee dedicate allo spazio urbano. Il festival della durata di un mese, ricco di esposizioni, conferenze ed installazioni, curato da Filippo Abrami, porta a Brescia ospiti e opere di designer indipendenti, nazionali ed internazionali.

Presenti alla stessa serata il Urban Slow, FORO Studio, Diogo Aguiar Studio e il collettivo Basurama. Il tema è la trasformazione, intesa come cambiamento di forma e di significato. Trasformazione come processo evolutivo. L’evento coinvolge Corso Mameli e Corso Garibaldi luoghi nevralgici del centro della città.

Il design cuce la città con una vibrante trama in movimento, questa la Proposta site specific di Francesca Perani per il Festival. Più di 300 bandierine blu invadono​ con brio e leggerezza​ lo spazio ​verticale ​​all’ingresso di Corso Mameli componendo un ​grande manifesto urbano in movimento​ che interroga il visitatore sulla dualità tra presenza e abbandono. L’installazione​ Pattern on the Move​ ​si inserisce quindi all’interno del processo di trasformazione​ ​temporanea d​i un’area d​ella città​ ​attraverso la creazione di una cerniera che coinvolga ed ispiri la comunità locale​ ​nella vita di tutti i giorni. La proposta presentata per ora rimane un progetto ma presto potrebbe trovare nuove interpretazioni.

Questa l’occasione per presentare tra gli altri progetti, anche Expogelato realizzato nell’estate 2015 a Bergamo come evento Collaterale Expo dedicato ai Gelatieri Bergamaschi, selezionato non solo per i suoi valori legati al design e alla sostenibilità ma soprattutto per il suo valore di interazione sociale.

Francesca Perani

FRANCESCA PERANI
Francesca Perani (Bergamo 1972) si laurea in Architettura al Politecnico di Milano nel 1999. Studia e lavora in Belgio, Australia, Regno Unito e Italia. Architetta e designer, spazia dalla progettazione di interni, allestimenti, all’interactive design. Ricerca e sperimentazione, tradizione artigianale e tecnologia sono alla base del suo gesto progettuale. Manipola con destrezza ironia e volontaria rottura degli schemi più ovvi al fine di rappresentare spazi inconsueti e suscitare nuove interazioni. Si esprime attraverso oggetti e superfici carichi di una forte connotazione comunicativo-emotiva.

Dal 2007 è titolare di francescaperanienterprise studio di architettura design e comunicazione. (www.francescaperani.com) Dal 2011 è docente IED (Istituto Europeo di Design) nei corsi internazionali di Interior Design. Pubblicata su numerose riviste specializzate, ha ricevuto una menzione d’onore del Premio Internazionale Giovani Designer Adam’o Eva (2008) e con il progetto di allestimento DriedChatRoom (www.driedchatroom.tumblr.com), in collaborazione con lo studio DWA e Sandra Marchesi, e’ stata nel 2014 vincitrice alla Biennale Interieur di Kortrijk in Belgio. Nel corso del 2016 si classifica al secondo posto al Concorso Internazionale di Fotografia MOMOWO.

Brescia Design Festival 2017 www.bresciadesignfestival.it
Un mese di esposizioni, conferenze ed installazioni
Il tema è la trasformazione, intesa come cambiamento di forma e di significato. Trasformazione come processo evolutivo. L’evento coinvolge Corso Mameli e Corso Garibaldi, occupando le vetrine e gli spazi commerciali inutilizzati con le opere di giovani designer indipendenti, nazionali ed internazionali.
Promosso da Comitato Corso Mercanzie con il patrocinio di Comune di Brescia e curato da design in corso.

Francesca Perani
Francesca Perani
Francesca Perani
Francesca Perani
Francesca Perani
Francesca Perani
Francesca Perani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.