BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Break Into”: il video del giovane bergamasco per abbattere il muro del pregiudizio

Federico Turani, 24 enne di Bergamo, è il vincitore del contest video "Relazioni impossibili", indetto dal Festival Orlando. Il suo video "Break Into" ha un ambizioso progetto: diffondere l'amore e rappresentare le paure che si celano dietro ad un amore omosessuale, ma non solo.

break into

“Due ragazze, una barriera che le separa. E’ un muro fatto di incertezze, paure, giudizi, talvolta originati dall’esterno altre volte frutto di un’insicurezza personale. Bisogna avere il coraggio di rompere questo confine e ascoltare quella guida che abbiamo imparato a dimenticare e che da sempre sa cosa è giusto per noi: l’istinto. Non c’è niente di sbagliato nell’amare.”

Due ragazze. Una barriera. 60 secondi. Un amore (impossibile?). Un contest video e un Festival dedicato agli affetti, all’identità di genere e agli orientamenti sessuali. 

Pochi ingredienti per un grande e ambizioso progetto: diffondere l’amore e rappresentare le paure che si celano dietro ad un amore omosessuale, ma non solo.

“Nella vita di noi giovani il più grande ostacolo che abbiamo è la paura, superare quel muro che sembra invalicabile. Siamo in un’età di cambiamento e cambiare fa paura.”

E’ così che Federico Turani, 24 enne di Bergamo, inizia a raccontarmi del suo video “Break Into”, vincitore del contest video intitolato “Relazioni impossibili”, indetto dal Festival Orlando che dal 14 al 21 maggio ha colorato la città di Bergamo.

Si tratta di un video di 60 secondi in cui Federico ha cercato di rappresentare i grandi ostacoli e le paure che possono creare una vera e propria barriera tra la realizzazione dell’amore.

“Hai paura del pregiudizio, di scoprirti qualcosa di diverso, che non eri prima – mi racconta Federico – e allora ti auto-imponi un limite, una barriera che ti impedisce di realizzare i tuoi desideri. Io ho voluto rappresentare concretamente questa barriera, con un sottile strato di “vetro” (fatto di zucchero fondente e glucosio) tra le due ragazze, e l’attimo in cui l’istinto ha la meglio, mostrando il primo elemento di verità. Come per dire: scelgo di ascoltare le mie emozioni e supero le mie stesse barriere.”

E Federico ha scelto il gesto più romantico e sincero del mondo per rompere la barriera….

“Ho scelto che fosse proprio un bacio a mandare in frantumi il muro di vetro. Non c’è niente di più romantico. E rappresenta al meglio la forza dell’amore che può distruggere ogni ostacolo.”

Niente di più vero di questi tempi e Federico è riuscito a rappresentarlo al meglio. In soli 60 secondi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.