BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Col caldo temperature troppo alte in classe: malori tra i bimbi, insorgono le mamme foto

Una trentina di mamme sul piede di guerra: i loro figlioletti sono alle prese con malori dovuti all'innalzamento della temperatura con la bella stagione. Il sindaco: "Non facciamone una tragedia"

Una trentina di mamme sul piede di guerra a Bonate Sopra. I loro figlioletti, secondo quanto raccontano, sono alle prese con alcuni malori dovuti alle temperature troppo alte all’interno di alcune aule della scuola che frequentano, l’istituto comprensivo statale Aldo Moro di via Salvo d’Acquisto 15. La causa? Il sole che si abbatte sulle finestre per molte ore nel corso della giornata.

Una situazione che, a detta delle stesse mamme, va avanti da quattro anni, ossia da quando è stato inaugurato l’istituto scolastico realizzato dal Comune e che ospita 385 alunni, provenienti anche dai paesi vicini.

A guidare la protesta Elisabetta Travascio, giovane madre di una bimba che frequenta la classe prima. Travascio ha costituito un gruppo formato da una trentina di altre donne con figli che frequentano la Aldo Moro e sono alle prese con questo problema. Sul banco degli imputati le aule del primo piano, esposte per diverse ore alla luce del sole e con grandi finestre: “I bambini di queste classi sono costretti a temperature oscene – racconta – e sono numerosi gli episodi di mal di testa e perdita di sangue dal naso”.

“Le maestre non possono aprire le finestre per la sicurezza dei bambini – prosegue – e così distribuiscono fogli di carta da usare come ventagli. Già a settembre una classe è stata tutta ritirata per questi malesseri. È stata contattata l’Asl, ma il sindaco non vuole rendere pubblica al comitato genitori la relazione”.

“Con i primi caldi, nell’ultima settimana, i bambini iniziano a stare male come ogni anno ma il sindaco e il preside – conclude la mamma – non hanno mai fatto nulla. Siamo pronte anche a manifestare per far sì che venga trovata una soluzione a questo problema”.

Il sindaco di Bonate Sopra Massimo Ferraris (Lega Nord), in carica dal maggio 2014, spiega invece la sua versione dei fatti: “Rispetto la posizione delle mamme dei bimbi e ne predo atto – le parole del primo cittadino – . Ma siamo al primo giorno di caldo e non mi sembra il caso di farne un dramma. In ogni caso prometto che verificherò e approfondirò la situazione personalmente. Comunque non mi pare che in altre scuole italiane siano presenti condizionatori e quindi tutti debbano fare i conti con il caldo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.