BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scuola digitale, martedì il Ministro Fedeli alla Fiera di Bergamo

Stati Generali della Scuola Digitale alla Fiera di Bergamo martedì 16 maggio 2017, giornata di confronto tra docenti, dirigenti scolastici, imprenditori, manager, studenti e il Ministro Valeria Fedeli con il suo team sul futuro della scuola digitale anche nell’ottica dell’industria 4.0

Dopo il grande successo dello scorso anno, che ha visto la partecipazione di ben 1.300 docenti e dirigenti scolastici provenienti da tutta Italia, domani a Bergamo appuntamento con “Verso gli Stati Generali della Scuola Digitale”, giornata di condivisione, di riflessione e di dibattito sulle tematiche della scuola digitale.

La Fiera di Bergamo, a partire dalle 9.30, torna punto di incontro e di confronto tra le migliori esperienze della scuola del futuro, incrociando le aspettative delle imprese e in particolare delle realtà più evolute dell’Industria 4.0, in aperto dialogo con la Ministra Valeria Fedeli, lo staff dirigenziale del MIUR e gli organizzatori: Comune di Bergamo, Ufficio Scolastico per la Lombardia di Bergamo, Associazione Centro Studi ImparaDigitale.

L’intensa giornata di lavoro intende mettere a fattore comune le buone pratiche e definire una strategia condivisa per una scuola innovativa, dare voce alla comunità scolastica, affrontare gli argomenti relativi al cambiamento in atto nella scuola, al rapporto scuola-mondo del lavoro, alle competenze digitali e soft skills nella prospettiva dell’industria 4.0. Un comparto strategico per il
futuro dei giovani e dell’industria italiana.

Il programma definitivo della giornata si può scaricare Qui.
Il sito della manifestazione: http://statigeneraliscuoladigitale.it/

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Lignorante

    Sarebbe più la spesa che l’impresa. Bisognerebbe ricostituire una serie di uffici come i vecchi Uffici leva e Distretti per gestire le informazioni, i rinvii, le esenzioni, i percorsi di lavoro ecc.
    Se poi il servizio avvenisse lontano dal domicilio (mica tutti i posti sono vicino a casa) bisognerebbe trovare abitazioni e luoghi di ritrovo o pagare le trasferte.
    E alla fine avremmo solo personale impiegato a tempo determinato, sottopagato e a scapito dei lavoratori ordinari. Perché assumere un impiegato fisso quando posso utilizzarne uno a rotazione?