BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“L’acqua come slancio di vita”, la prima edizione del premio Uniacque fotogallery

Nasce con un duplice scopo il premio arte Uniacque. Da un lato, promuovere in modo diverso, poetico e raffinato, la cultura di un uso più attento e responsabile dell’acqua potabile nel rispetto dell’ambiente circostante; dall'altro, ricollegare il legame tra arte e impresa che, complice la crisi economica in questi ultimi anni si era andata via via perdendo.

Nasce con un duplice scopo il premio arte Uniacque. Da un lato, promuovere in modo diverso, poetico e raffinato, la cultura di un uso più attento e responsabile dell’acqua potabile nel rispetto dell’ambiente circostante; dall’altro, ricollegare il legame tra arte e impresa che, complice la crisi economica in questi ultimi anni si era andata via via perdendo.

Le opere presentate al concorso sono state 49. La giuria con voto di maggioranza ha selezionato i lavori di 30 artisti destinati alla premiazione e verranno anche esposti durante una mostra itinerante sul territorio Bergamasco.

Il presidente della giuria e critico d’arte Carlo Fabrizio Carli spiega: “Questo nuovo premio pittorico ha molteplici motivazioni per un’accoglienza così clamorosa. Innanzitutto, porta un contributo alla promozione dell’ambiente territoriale rappresentato, in questo caso alla mostra itinerante che ne conseguirà sul territorio bergamasco. Inoltre, il premio nasce in controtendenza a questo periodo di crisi con meno risorse disponibili limitando le manifestazioni culturali”.

Il tema scelto da Uniacque è “L’acqua come slancio di vita”. Carli conclude: “Benvenuto, dunque, il premio Uniacque come pure iniziative operanti sulla stessa lunghezza d’onda , che interpretano salutari dissidenze; e lunga vita ad un premio appena nato”.

Durante la mattinata di sabato 13 maggio sono stati premiati i 10 artisti vincitori, scelti dopo un attento dibattito da parte della giuria:
1° premio Ezio Arosio
2° premio Giuseppe Macella
3° premio Giuliano Filippi
4° premio Giorgio Centovalli
5° premio Edi Brancolini
6° premio Luca Gobbetti
7° premio Stefano Berardino
8° premio Ballerini Giampaolo
9° premio Tino Rusconi
10° premio Mauro Capelli

Al termine delle premiazioni un rinfresco ha deliziato tutti i partecipanti al concorso e gli ospiti.
La mostra itinerante rimarrà esposta a Bergamo nel palazzo della Provincia sino al 27 maggio e poi si sposterà su tutto il territorio bergamasco.

“Questo vuole riaffermare il rapporto profondo che lega l’azienda al territorio Orobico – sottolinea il presidente Uniacque Paolo Franco – un cordone ombelicale che passa attraverso i soci fino a giungere, dalla montagna alla pianura e dall’Adda all’Oglio, l’ultimo rubinetto domestico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.