BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cina, in due anni vendite raddoppiate per RadiciGroup

In crescita anche le vendite di prodotti speciali per l’estrusione. RadiciGroup Performance Plastics – l’Area di Business del Gruppo specializzata nella produzione di tecnopolimeri a base poliammide, poliestere, elastomeri termoplastici

In occasione di ChinaPlas 2017 focus sui tecnopolimeri destinati al mondo automotive e al settore elettrico-elettronico.

In crescita anche le vendite di prodotti speciali per l’estrusione. RadiciGroup Performance Plastics – l’Area di Business del Gruppo specializzata nella produzione di tecnopolimeri a base poliammide, poliestere, elastomeri termoplastici – partecipa alla 31ª edizione di ChinaPlas (Stand H11.2 – J51) e si presenta agli oltre 140.000 visitatori forte del proprio know-how e dell’esperienza sul campo acquisita in quasi 15 anni di attività nel mercato cinese, ma anche con il valore aggiunto di essere parte di un grande Gruppo, presente in tutto il mondo e integrato nella filiera della poliammide.

In linea con la strategia globale di RadiciGroup, crescita continua e condivisione dell’innovazione sono, infatti, i pilastri su cui si fonda anche il business di Radici Plastics Suzhou Co. Ltd, l’unità produttiva cinese in cui personale specializzato lavora per garantire i più elevati livelli di qualità, performance e innovazione ai materiali prodotti nell’impianto.

Solitamente Radici Plastics Suzhou partecipa all’edizione di Chinaplas che si tiene a Shanghai – ha dichiarato Gianluigi Molteni, Head of Marketing & Business Development RadiciGroup Performance Plastics Americas & Pacific –. Questa volta abbiamo deciso di essere a Guangzhou visto che negli ultimi due anni abbiamo rafforzato e sviluppato ulteriormente la nostra rete vendita nel sud-est della Cina, aumentando il numero dei clienti in questa area. La fiera è un’occasione per incontrarli e per presentare la nostra offerta anche a chi ancora non la conosce; inoltre vogliamo dare un segnale di forte commitment nel mercato cinese, legato anche all’ampia crescita registrata in questi anni”.

Oggi il 55% delle vendite di Radici Plastics Suzhou è destinato al settore automotive, con poliammidi speciali sviluppate per impieghi ad alta temperatura che trovano applicazione nella realizzazione di vari componenti, soprattutto nel comparto sottocofano e che vanno a sostituire sempre più i metalli. Anche l’ultimo prodotto nato in casa RadiciGroup, il Radilon Aestus T – lanciato sul mercato lo scorso ottobre in occasione della fiera K di Dusseldorf in Germania – va in questa direzione: elevata temperatura di fusione e di deformazione sotto carico, ottima resistenza all’invecchiamento prolungato in aria fino a temperature elevate, eccellente resistenza in miscele acqua – glicole, in benzine alcolate e in acqua calda, e buona fluidità sono le principali caratteristiche del prodotto che, oltre all’auto, trova impiego anche in altri settori come l’elettrico-elettronico e l’idrotermosanitario.

In crescita, a Suzhou, anche la produzione di poliammidi speciali per la tecnologia dell’estrusione: monofili destinati soprattutto al personal care (fili per spazzolini da denti o per applicatore del mascara) capaci di garantire flessibilità, ritorno elastico e resistenza chimica.

“Siamo cresciuti di quasi il 50% in volume nel 2016 rispetto al 2015, anno in cui avevamo già registrato una crescita superiore al 40%. Di fatto abbiamo duplicato le vendite nel giro di due anni – ha sottolineato Edi Degasperi, CEO di Radici Plastics Suzhou Co. Ltd –. E il trend nei primi 4 mesi del 2017 è positivo (sopra il 15%) rispetto allo stesso periodo del 2016: vendite senz’altro trascinate dal settore automotive, ma anche da importanti progetti nell’elettrico-elettronico e dai prodotti per l’estrusione. A tal proposito – continua Degasperi – stiamo investendo sul nostro impianto e, entro fine maggio, sarà operativa una nuova linea di estrusione che aumenterà la capacità produttiva di 5.000 tonnellate annue. Sempre in ambito di miglioramenti dell’apparato produttivo a brevissimo sarà attiva una nuova linea automatica di insaccaggio e a giugno sarà implementato un sistema di etichettatura con bar code per tutte le materie prime e il prodotto finito, garantendo così la tracciabilità al 100% dei nostri materiali”.

Tanti, dunque gli sforzi dell’azienda per migliorare le performance produttive così come forte è l’attenzione per ridurre l’impatto ambientale dell’attività. Radici Plastics Suzhou, per esempio, sta lavorando per abbattere i contaminanti nelle acque di scarto, mentre ha già sostituito alcuni macchinari con strumentazione a ridotto consumo energetico: obiettivo ambizioso è quello di ottenere, entro fine 2017, la Certificazione Ambientale ISO 14001. Sostenibilità, ampia gamma prodotti e di alta qualità, capacità di garantire un servizio tailor made in termini di flessibilità nella produzione e nelle consegne, esperienza nel settore, integrazione e presenza globale sono le principali caratteristiche – oggi ben riconosciute anche dal mercato cinese – che costituiscono il vantaggio di RadiciGroup rispetto ai competitor sia globali sia locali.

“In Cina – conclude Degasperi – la clientela è sempre più esigente, soprattutto nel settore automotive, e richiede materiali a elevate performance e dalla qualità costante: bisogni ai quali RadiciGroup è in grado di rispondere mettendo a disposizione un vastissimo portfolio di tecnopolimeri termoplastici”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.