BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Una “academy” di streetbasket: ragazzi dai 10 ai 14 anni a scuola dai “King of the Pilo”

King of the Pilo guarda ai più giovani e organizza una vera e propria accademia di streetbasket al Polaresco, dal 19 al 24 giugno: per i ragazzi dai 10 ai 14 anni sarà una grande occasione di divertimento e miglioramento dei propri fondamentali.

Il primo city camp estivo dedicato ai ragazzi dai 10 ai 14 anni che vogliono imparare tutti i segreti dello streetbasket porta la firma del King of the Pilo: dal 19 al 24 giugno lo spazio Polaresco di Bergamo si trasforma in una vera e propria accademia, dedicata sia a chi vuole continuare a calcare i campetti della città al termine delle rispettive stagioni sportive sia a chi vuole migliorare le proprie qualità tecniche.

Tra allenamenti, attività extra cestistiche e interventi di “coaching” curati da ospiti speciali, i ragazzi saranno seguiti da alcuni tra i migliori allenatori giovanili presenti sul territorio bergamasco: Michele Zanetti (Allenatore BASKET Stezzano U13 e U16), Luca Montagnosi (giocatore di XXL Bergamo Serie C Silver e allenatore Bluorobica U13), Nicolò Agostinelli (giocatore di La Torre Basket Serie D e allenatore di Esordienti e Scoiattoli Osio Sotto e Esploratori Ciserano Basket) affiancati da due assistenti di assoluto livello, Marco Planezio, fortissima ala della Bergamo Basket 14 in Serie B e Antonio “Bimbo” Lorenzetti ala di Orzinuovi basket in serie B, vincitore delle ultime due edizioni dello Slam Dunk Contest del King of the Pilo e vice-Campione nazionale FISB di Street Basket.

“La ‘King of the Pilo (KOTP) Academy’ – spiegano gli organizzatori – è stata pensata per i ‘pilers’ del futuro: cerchiamo in questo modo di far crescere nei ragazzi quello spirito che anima le estati al Pilo. Non serve molto: gli amici, un pallone da gioco, una metà campo rigorosamente in asfalto e il gioco è fatto. La speranza è quella di vedere tutti i nostri ragazzi tra qualche anno al King of the Pilo, il torneo 3vs3 giunto quest’anno alla quarta edizione, e magari poterli incoronare re di questo campetto”.

La giornata tipo inizia alle 9 del mattino, con un breafing sulle attività che verranno svolte che precederà tre ore focalizzate sul miglioramento della tecnica personale e dei fondamentali. Da mezzogiorno fino alle 14 i ragazzi avranno mezz’ora di tempo libero e un’ora e mezza di pranzo. Nel pomeriggio, indicativamente dalle 14 alle 15.30, avranno luogo le attività extracestistiche, dalle proiezioni di film ad attività di gruppo fino a lezioni speciali e incontri con giocatori e altri ospiti a sorpresa. Dalle 15.30 alle 17.45 giochi di squadra e contest con l’obiettivo di migliorare la socialità e la conoscenza tra i ragazzi.

Il programma degli allenamenti sarà mirato a lavorare sui dettagli: al mattino esercizi sulle skills singole di palleggio, velocità, equilibrio, dribbling, tiro mentre al pomeriggio si tireranno le somme con il gioco di squadra.

La location, come detto, sarà lo spazio giovani Polaresco di via del Polaresco 15: due campetti all’aperto, spogliatoi, un’area ristoro dove i ragazzi potranno pranzare in gruppo, un auditorium e la possibilità di appoggiarsi a un struttura coperta in caso di pioggia.

Il costo dell’iscrizione, 200 euro, comprende tutte le attività sul campo, gli interventi di training degli esperti, le attività extra, il kit di abbigliamento firmato King of the Pilo con 2 tshirt, un pantaloncino, un completo da gioco e una sacca, pranzo e merenda, assicurazione infortuni Rc e una festa finale organizzata al campetto di via Rosolino Pilo durante la quale verranno premiati tutti i ragazzi e i vincitori dei vari contest nella cornice del King of the Pilo 2017.

Per tutte le informazioni complete: http://www.kotp.it/academy

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.