Quantcast
L'Atalanta scrive la storia: pareggio col Milan, nerazzurri in Europa League - BergamoNews
1-1 al comunale

L’Atalanta scrive la storia: pareggio col Milan, nerazzurri in Europa League

Il pareggio contro i rossoneri certifica il sesto posto matematico: agli uomini di Gasperini basterà un punto nelle ultime due gare per chiudere il campionato con la quinta piazza in tasca

L’Atalanta ce l’ha fatta, ha scritto la storia: 26 anni dopo l’ultima apparizione, è tornata in Europa.

Qualificazione certa, matematica. I nerazzurri nella prossima stagione giocheranno in Europa League, e lo faranno molto probabilmente dalla porta principale: con il pareggio ottenuto contro i Milan sabato sera, infatti, gli uomini Gasperini si sono messi in tasca il sesto posto (matematico) e hanno fatto un passo decisivo verso la quinta piazza, quella che consente di evitare i preliminari di luglio e di entrare subito nella fase a gironi.

Basterà un punto contro Empoli e Chievo nelle ultime due giornate per mettersi in tasca anche il quinto posto.

Di Conti, sul finire del primo tempo, il gol della storia, il gol della qualificazione europa. Il gol della festa, quella che è iniziata al Comunale e che continuerà poi nelle vie del centro.

Il pareggio di Deulofeu, arrivato (in fuorigioco) a pochi secondi dal 90′, non ha rovinato una festa che è dunque cominciata.

E se lo meritano questi ragazzi: da Gasperini a Gomez, da Masiello a Kurtic, da Petagna a Conti, senza dimenticare Caldara, Toloi, Berisha, Freuler, Kessie, Spinazzola, Hateboer.

Il sogno è diventato realtà.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it