BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’aggressione agli agenti: “Il presidio del territorio è l’unica soluzione”

Sergio Gandi, vicesindaco e assessore alla sicurezza a Bergamo, sottolinea la grande professionalità degli agenti coinvolti.

Non vuole scendere in polemiche. E lo chiarisce subito Sergio Gandi, Vicesindaco e Assessore alla Sicurezza del Comune di Bergamo. L’aggressione a due agenti della polizia è un fatto inaudito che segna la vita della città.

“Esprimo gratitudine e solidarietà ai due agenti della polizia locale aggrediti. Gratitudine e solidarietà non sono una novità. Sono accanto a loro, lavoro fianco a fianco quotidianamente e non manco di rimarcarle per ciò che fanno – precisa Gandi -. Ciò che è successo nel pomeriggio di venerdì 12 maggio ad una nostra pattuglia è un fatto grave, ma che va contestualizzato, non può essere annoverato tra episodi quotidiani”.

Perché no? “L’aggressore è un cittadino italiano, di origini senegalesi, ma con un curriculum di reati che farebbe impallidire chiunque. C’è da chiedersi perché, nonostante tutte quelle denunce, i reati commessi e le tante segnalazioni raccolte nei suoi confronti quest’uomo potesse circolare in libertà”.

La domanda sembra non trovare risposte, anche se rimane il vero rompicapo alla base dell’aggressione. “Osservo tutta la vicenda e non posso che sottolineare anche la fortuna che non ci siano state vittime – prosegue Gandi – . I dispositivi messi a disposizione dei nostri agenti si sono rivelati utili e hanno permesso che, uniti alla grande professionalità e all’addestramento degli agenti, questo squilibrato non facesse del male ad altri cittadini. Per quanto riguarda la sicurezza, oltre a tutto ciò che già mettiamo in campo, grazie al decreto Minniti si possano stringere altri e diversi protocolli per la sicurezza. Resto comunque fermo e convinto che serva presidio, presenza, ma non repressione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.