BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Concorso in memoria della maestra Negri, l’Avis premia le scuole bergamasche foto

Più informazioni su

Sessantuno elaborati, quarantanove classi partecipanti, di cui dieci della provincia di Bergamo, e 14 vincitori. Il concorso «Il dono del Sangue» arrivato alla sua decima edizione, promosso da Avis comunale Bergamo, con il sostegno di AVIS provinciale Bergamo e in collaborazione del gruppo AVIS Celadina ha coinvolto anche quest’anno moltissimi studenti delle classi di 5° elementare della città e della provincia di Bergamo, chiamati a esprimere con creatività un messaggio ispirato al concetto del dono, vero cuore del mondo Avis.

Ad aggiudicarsi il primo premio con un buono da 250 euro per l’acquisto di libri: il gruppo C delle classi quinte della scuola primaria De Amicis di Celadina con un elaborato che si è distinto, a giudizio della commissione, per un «effetto poster molto efficace, cura nell’esecuzione, ottimo aspetto grafico e originalità del messaggio».

Al secondo posto (buono da 200 euro), la quinta B della scuola Scuri dell’Istituto comprensivo dei Mille con «un elaborato dai colori forti e immediati»; al terzo posto (buono da 150 euro), la classe 5° della scuola primaria Locatelli dell’Istituto comprensivo Donadoni con un elaborato definito «originale e innovativo nella tecnica e nella realizzazione».

Inoltre, si sono classificate a pari merito al 4° posto (buono da 100 euro): la Scuola Manzoni del Villaggio sposi dell’istituto comprensivo Muzio, la Scuola Dante Alighieri di Orio al Serio dell’istituto comprensivo Mazzi, la Scuola Papa Giovanni XXIII delle Suore Francescane di Valtesse, la Scuola primaria di Petosino classe B, la Scuola don Bosco 5° A dell’istituto comprensivo Mazzi. E in ex aequo al 9° posto (buono da 80 euro): le classi 5° delle scuole Fratelli Calvi dell’istituto comprensivo Mazzi, la primaria di Petosino classe C, don Milani Grumello al Piano dell’istituto comprensivo Muzio, don Bosco 5 B dell’istituto comprensivo Mazzi, la primaria di Sotto il Monte Carvico.

Infine, è stato premiato dalla Prof.ssa Romana Negri con una targa partecipazione “Famiglia Negri” e un buono di 100 euro per acquisto di libri l’elaborato “La goccia con le mani attorno” delle Scuole Valli poiché «esprime una tecnica precisa nella realizzazione delle gocce ed è evidente l’emotività espressa dalle impronte delle mani colorate».

Per l’assegnazione dei premi, la commissione esaminatrice, composta da Massimo Belometti, Gruppo AVIS SACE, Marco Bosatelli, Vice Presidente AVIS Comunale di Bergamo, Silvia Foresti, Segretaria AVIS Comunale di Bergamo, Romana Negri, Docente Università di Milano, Maria Russo, insegnante Scuola De Amicis, Anna Maria Tami Consigliere AVIS Comunale di Bergamo, Eleonora Zana, Vice Preside Istituto Comprensivo De Amicis, ha tenuto conto dell’effetto visivo immediato dell’immagine, dell’originalità del contenuto, della modalità di trasmissione del messaggio e della chiarezza grafico-pittorica.

«In particolare – ha dichiarato il presidente di Avis Comunale Bergamo, Roberto Guerini – abbiamo tenuto conto del lavoro svolto dai ragazzi, abbiamo valutato la qualità e l’effetto ottico del cartellone, ma anche l’intensità emotiva del messaggio espresso. Questo è un concorso che richiede agli studenti un impegno non solo tecnico ma anche concettuale, li spinge a guardarsi dentro, a interrogarsi sul valore del dono, sull’esistenza del dolore e sul potere della solidarietà. Siamo molto entusiasti, dunque, per le tante proposte ricevute e per la sensibilità mostrata ancora una volta dagli studenti e dai loro docenti».

«Avremmo voluto premiare tutti, perché molti altri elaborati erano meritevoli di successo, come avete potuto osservare, ma il regolamento ci ha imposto una scelta. Vi diamo perciò appuntamento all’anno prossimo, per testimoniare ancora una volta, attraverso l’arte, la generosità e l’attenzione civile del mondo Avis» – ha aggiunto Paolo Moro Vice Presidente Vicario Avis Provinciale Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.