Il blitz

Clandestini, abusivi e spacciatori: arrestati due fratelli a Zingonia

Sono stati arrestati in flagranza di reato per concorso di persone in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti i due fratelli marocchini, rispettivamente di 34 e 39 anni

Sono stati arrestati in flagranza di reato per concorso di persone in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti i due fratelli marocchini, rispettivamente di 34 e 39 anni, clandestini sul territorio nazionale e con alle spalle già altri precedenti specifici, catturati dai militari della compagnia dei carabinieri di Treviglio durante un’operazione antidroga svoltasi ieri sera a Zingonia.

I militari dell’Arma, in particolare, hanno fatto un blitz in una delle “torri” di via Bologna 2, entrando in un appartamento occupato abusivamente dai due fratelli magrebini, bloccati mentre stavano “tagliando” un panetto di hashish del peso circa di un etto. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno così bloccato i due spacciatori, traendoli difatti in arresto.

Su disposizione del PM di turno, entrambi sono stati quindi ristretti nelle camere di sicurezza della Compagnia di Treviglio, in attesa dell’udienza di convalida.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI