BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ex assessore Sara Carrara candidata per Curno Cambia: guida una lista “inedita” foto

L'ex assessore allo Sport, Tempo libero e Pari opportunità della Giunta Gandolfi corre da sola a capo di una civica: "Nella mia lista solo candidati lontani dai giochi politici del territorio".

Da assessore uscente allo Sport, Tempo Libero e Pari opportunità della giunta Gandolfi aveva raccolto più preferenze di chiunque altro nel centrodestra nel 2012, quando si era presentata con la lista “Consolandi – Una scelta per Curno”: ora Sara Carrara ci riprova ma in prima persona, candidata sindaco della neonata lista civica “Curno Cambia”.

Quarantacinque anni, residente a Curno e consulente per un marchio di lusso francese, guiderà una lista che annuncia essere “inedita”, senza alcun candidato con pregresse esperienze politiche: “Tutti coloro che correranno al mio fianco – spiega – sono slegati da qualsiasi gioco politico, non hanno interessi personali legati al territorio e hanno l’unico obiettivo di lavorare per il paese. La lista si chiama ‘Curno Cambia’ perchè crediamo davvero che Curno meriti e necessiti un cambiamento, a partire da alcuni interventi prioritari che invece l’attuale amministrazione ha considerato marginali, quali un centro diurno per anziani e la ristrutturazione del luogo a loro dedicato che già esiste”.

Ex Alleanza Nazionale prima e Pdl poi, Sara Carrara sfiderà il centrodestra di Giovanni Locatelli e Vivere Curno di Luisa Gamba che raccoglie il testimone del sindaco uscente Perlita Serra: “Nel nostro programma abbiamo inserito tantissimi interventi – aggiunge -, con la particolarità di averlo diviso in due parti: la prima contiene tutti i provvedimenti che prenderemo sicuramente, la seconda racchiude invece tutta una serie di iniziative che speriamo sì di poter realizzare ma la cui riuscita dipende dalla situazione delle casse comunali. Li abbiamo messi in ordine di priorità, dalla palestra delle scuole elementari al completamento della biblioteca fino alla sistemazione dei campi sportivi”.

Chiaro anche il primo obiettivo, quello della sicurezza: “Abbiamo previsto nuove telecamere su tutto il territorio, così come una maggiore illuminazione e la possibilità di poter istituire un presidio del territorio con l’ausilio dei cittadini, delle specie di ronde”.

Un ultima battuta, infine, sulla lista, per scaramanzia ancora non definita ufficialmente: “Sarà molto varia, ci saranno ad esempio un avvocato e una neodiciottenne che, oltre a votare per la prima volta nella sua vita, si è voluta anche impegnare in politica in prima persona: deve essere un esempio per i giovani, sempre più lontani da questo mondo”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.