BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Valvole industriali, a Bergamo il 12% della produzione nazionale fotogallery video

Attesi ottomila visitatori a IVS 2017, Industrial Valve Summit, il più importante evento internazionale dedicato alle valvole industriali promosso da Confindustria Bergamo ed Ente Fiera Promoberg, che si svolgerà alla Fiera di Bergamo il 24 e 25 maggio 2017. Ingresso libero

L’Italia è il secondo Paese manifatturiero in Europa, ma solo il 30% della popolazione italiana lo sa. È così anche per la Bergamasca, dove si produce il 12% del totale nazionale di valvole industriali per petrolio e gas che vale 420 milioni di euro. Un distretto che è un caveau con le sue guarnizioni, attuatori, lavorazioni meccaniche. Basti pensare che 4 delle dodici maggiori aziende bergamasche sono leader nel settore tanto che, ognuna di loro, fattura oltre 50 milioni di euro.

IVS, Industrial Valve Summit

Si deve partire da questi dati per comprendere IVS 2017, acronimo di Industrial Valve Summit, il più importante evento internazionale dedicato alle valvole industriali promosso da Confindustria Bergamo ed Ente Fiera Promoberg, che si svolgerà alla Fiera di Bergamo il 24 e 25 maggio 2017. Ingresso libero. E questa è già una grande novità che permette a moltissimi studenti di ingegneria di vedere dal vicino le aziende produttrici e gli sbocchi professionali.

La manifestazione internazionale torna in scena con una seconda edizione ancora più ricca in termini di espositori, eventi, conferenze e opportunità di networking. L’area espositiva accoglierà più di 200 espositori ricoprendo una superficie di 10 mila metri quadrati lordi e sono attesi circa 8.000 visitatori provenienti da tutti e cinque i continenti.

“Abbiamo avuto manifestazioni di interesse anche dall’Australia, continente che mancava alla prima edizione della Fiera – afferma Luca Pandolfi, project manager Ivs -. Oltre che Indonesia, Vietnam e altri paesi, segno che la nostra fiera è un appuntamento importante anche, e soprattutto, per l’alta qualità delle valvole industriali prodotte”.

IVS, Industrial Valve Summit

Che sia un mercato importante questo delle valvole industriali lo dimostrano i numeri: i valori del mercato di riferimento vedono un complessivo importazioni che, per il 2016, si è attestato sui 25,5 miliardi di euro. La componente rubinetti e valvole si attesta su un 8,4 miliardi di euro come valore di produzione (di cui il 7,6% è il valore dell’industria meccanica). Il comparto Oil&Gas espone un fatturato di complessivi 3,5 miliardi di euro con un totale addetti di circa 11 mila persone.

IVS, Industrial Valve Summit

“IVS Industrial Valves Summit è un esempio di sistema, un’iniziativa di Confindustria Bergamo e Promoberg Ente Fiera Bergamo, il cui obiettivo è quello di valorizzare l’eccellenza della produzione italiana delle valvole industriali in un mercato globale e sempre più competitivo – sostiene Tiberio Tesi, Direttore Generale Confindustria Bergamo -. Il summit è pensato come una piattaforma dell’innovazione e delle tecnologie nel settore delle valvole e del controllo del flusso, offrendo alle imprese bergamasche e italiane una vetrina per mostrare ai visitatori internazionali la propria produzione di eccellenza, accreditando il territorio come punto di riferimento per la fornitura di alta qualità”. 

“Eccellenza e qualità – dichiara Ivan Rodeschini, Presidente Promoberg – sono aspetti che Promoberg persegue da sempre nella scelta dei progetti da realizzare in proprio o in partnership con altri Enti. In tal senso rientra la realizzazione della seconda edizione di IVS, che già dalla prima edizione si è connotata sul mercato come evento leader dedicato all’importante filiera delle valvole industriali”.

“Il settore del valvolame industriale deve la sua ripresa degli ultimi tempi ad un significante incremento del fatturato registrato sui Paesi Esteri. Non va infatti dimenticato – sostiene Fabrizio Spada, Direttore Generale Comunità Europea Ufficio di Milano – che politiche enrgetiche (inteso come mercato di rilievo per utilizzo di componentistiche proprie di IVS) sono di grande attualità e tientrano nella politica energetica finanziata con gli attuali bandi comunitari ed extracomunitari”.

I principali Paesi di interesse per l’export sono oggi Iran, Emirati Arabi, Oman così come è stato ribadito da Enrico Barbieri, ICE di Milano – Responsabile per le Regioni del Centro Nord e da Pier Luigi D’Agata, Direttore Generale  Confindustria Assafrica e Mediterraneo.

Il carattere internazionale della manifestazione e il focus sulle innovazioni fuori confine italiano lo si ritrova nell’articolazione del programma congressuale, ideato e coordinato da Maurizio Brancaleoni, Presidente del Comitato Scientifico che tiene a sottolineare come il fatto di disporre di 51 memorie articolate in 13 sessioni convegnistiche a firma di principali attori ed esponenti di aziende estere attesti ancora una volta la vocazione storica di IVS. La conferma che proprio in sede IVS si svolgeranno i lavori del ISO/TC153/WG1 ne è utile complemento.

“È noto – conclude Marco Ghilardi, amministratore delegato Starline e fondatore di Valve Campus che innovazione, qualità e ricerca sono frutto di una formazione costante condotta sia all’interno che al’esterno delle aziende – tramite accordi permanenti con Università e Enti deputati sul territorio. Valve Campus – spin off formativo di IVS nato nel 2015 – propone iniziative di formazione sul territorio che hanno come obiettivo l’aggiornamento tecnico sulle tematiche proprie del settore”.

Ghilardi non vuole sollevare polemiche, ma dalla sua azienda di Costa di Mezzate che dà lavoro a 80 persone, fattura oltre 40 milioni, investe in ricerca e sviluppo più di 5 milioni di euro lancia una proposta, un invito all’Università di Bergamo.

“IVS ha come partner il Politecnico di Torino, ci piacerebbe che da questa edizioni l’Università di Bergamo si facesse avanti e avviasse con noi un progetto e una collaborazione – conclude Ghilardi -. Siamo sempre alla ricerca di ingegneri meccanici, nonostante la flessione del mercato negli ultimi due anni, non abbiamo ridotto le assunzioni, anzi: abbiamo assunto. Le nostre aziende hanno fame di ingegneri”.   

Info: www.industrialvalvesummit.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.