BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Heidelberg Cement, con l’acquisizione di Italcementi bene i volumi di vendita e i ricavi

Volume di vendita: 28 milioni di tonnellate di cemento (+ 58%); 61 milioni di tonnellate di aggregati (+ 23%); 10 milioni di metri cubi di calcestruzzo pronto (+ 31%). I ricavi sono cresciuti del 34% a 3,8 miliardi di euro

HeidelbergCement rende noti i risultati del primo trimestre del 2017 e sottolinea come l’acquisizione di Italcementi abbia rafforzato i volumi di vendita, i ricavi e il risultato.

Nel primo trimestre 2017 i volumi di vendita dei materiali da costruzione di HeidelbergCement sono aumentati sostanzialmente a seguito del consolidamento di Italcementi. Anche il continuo recupero dell’industria delle costruzioni in Nord America e in Europa ha avuto un impatto positivo sullo sviluppo dei volumi di vendita. Non è andato allo stesso modo lo sviluppo nei paesi emergenti.

Nel primo trimestre, i volumi di vendita del cemento e del clinker del Gruppo sono aumentati del 58% a 27,8 milioni di tonnellate (l’anno precedente erano 17,6) a seguito dell’acquisizione di Italcementi. I volumi di vendita di cemento hanno mostrato un miglioramento in tutte le aree del Gruppo a parte il Bacino del Mediterraneo Orientale. L’aumento più forte su base pro-forma è stato registrato nell’Europa settentrionale e orientale-centro-orientale, seguita dall’Europa occidentale e meridionale nonché dall’America settentrionale. In Asia-Pacifico, i volumi di vendita di cemento sono cresciuti in India in particolare, mentre si sono rallentati in Thailandia e in Bangladesh. Anche se i volumi di vendita sono aumentati sostanzialmente in Africa, a sud del Sahara, sono diminuiti notevolmente in Egitto a causa dello sviluppo debole del mercato.

A seguito del consolidamento di Italcementi, i ricavi e il risultato delle attività correnti prima degli ammortamenti sono aumentati in modo significativo. I ricavi del Gruppo sono aumentati del 34% nel primo trimestre a 3.784 milioni euro (anno precedente erano 2.832). Il risultato delle operazioni correnti prima degli ammortamenti è aumentato del 19% a 383 milioni di euro (l’anno precedente erano 321).

Il risultato dei mercati maturi dell’Europa e del Nord America è aumentato notevolmente nel primo trimestre del 2017, nonostante il primo trimestre già relativamente forte dell’anno precedente e le cattive condizioni meteorologiche. Poiché il contributo ai risultati di tali mercati è generalmente piuttosto debole nel primo trimestre a causa di fattori stagionali, non potrebbe compensare il calo dei risultati nei paesi emergenti, dovuto principalmente ad un calo dei prezzi in Indonesia e in Ghana. Il risultato dell’Europa occidentale e meridionale è stato inoltre influenzato negativamente dai maggiori costi di manutenzione che, rispetto all’anno precedente, sono stati più pronunciati nel primo trimestre. Anche i costi energetici sono aumentati moderatamente rispetto al primo trimestre del 2016.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.