BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pandemonium Teatro

Informazione Pubblicitaria

Festa della mamma, a Loreto in scena “Due destini – Msgana Italia”

In occasione della festa della mamma, domenica 14 maggio alle 17 all'auditorium del centro sociale di Loreto a Bergamo la compagnia Intrecci Teatrali porterà in scena uno spettacolo dal titolo "Due destini - Msgana Italia". Alle 16.30, prima dell'esibizione, verrà piccola merenda di accoglienza.

In occasione della festa della mamma, domenica 14 maggio alle 17 all’auditorium del centro sociale di Loreto a Bergamo la compagnia Intrecci Teatrali porterà in scena uno spettacolo dal titolo “Due destini – Msgana Italia”.

Dalla compagnia evidenziano: “‘Msgana’ in Etiope significa “grazie”, grazie è una parola piena di grandi significati. Il primo grazie è per il dono della vita, e poi ogni giorno i grazie crescono e assumono sempre più importanza. “Due Destini” vuole essere un grazie alla vita, un viaggio che parte da lontano, dal concepimento. Ci siamo imbattuti in questo libro molto delicato e pieno di significati e ne abbiamo voluto 
trarre uno spettacolo di narrazione, sotto la 
regia e visione di Roberto Anglisani che ha 
saputo accompagnarci magistralmente nel raccontare attraverso il solo utilizzo del corpo e della voce questa storia”.

Uno spettacolo capace di creare immagini, regalare emozioni, lasciando il pubblico rapito, coinvolto e immerso in questo racconto.

La storia narra di due feti concepiti uno in Europa e l’altro in Africa che ci conducono in un viaggio attraverso due mondi vicini ma a volte davvero distanti e lontani, facendoci puntare l’attenzione su cose che a volte diamo per scontato e facendo riaffiorare il vero senso ed il vero gusto della vita.

La nascita, la scuola, la malattia, i sogni, i destini. Rosa e Meskerem (i due personaggi della storia) si raccontano attraverso la voce narrante di Andrea Gosetti e la musica dal vivo di Massimo Testa, portandoci alla scoperta di due mondi. Un viaggio in bilico su due linee parallele che, come dice Erri De Luca, “in geometria non si incontreranno mai, ma nella vita due vite parallele si possono incontrare e scambiarsi il soccorso, l’affetto, la salvezza”.

Un’esibizione che vuole anche raccontare e aiutare a far conoscere il lavoro di Medici con l’Africa “Cuamm” che operano nel continente africano aiutando le persone attraverso cure mediche e assistendo le mamme a partorire senza il rischio di morire.

Il regista Roberto Anglisani evidenzia: “‘Due rette parallele non s’incontrano mai. Questa tristezza della geometria non si applica alla vita, perché due vite parallele si possono incontrare…’ così Erri De Luca presenta il libro a cui ci siamo ispirati 
per il nostro spettacolo. Come regista quindi ho cercato di raccontare
 prima il parallelismo e poi l’incontro. Ho cercato assieme a Marco Grisa di creare due atmosfere di luce all’inizio molto diverse, una fredda 
e sofferente, l’altra calda e piacevole. Poi via via le atmosfere si sono 
incontrate e compenetrate fino a creare un vero mix di ambiente, anche se a volte una delle due atmosfere è prevalsa sull’altra, ma senza mai sopraffarla del tutto. Così abbiamo lavorato nella recitazione di Andrea. Due vite due racconti. Da una parte movimenti armonici, una voce calda e un racconto a volte comico e scherzoso. Dall’altra 
una voce tesa, cupa, sempre pronta a narrare dolori e sofferenze. Dopo l’incontro dei due protagonisti anche lo stile narrativo si fa più morbido e crea un racconto che avvolge le due esperienze che si compenetrano e si completano”.

L’iniziativa è promossa da Pandemonium teatro e rivolta al pubblico dai 6 anni in su.

 

Alle 16.30, prima dell’esibizione, verrà offerta una piccola merenda di accoglienza.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

L’auditorium del centro sociale di Loreto è a Bergamo in largo Rontgen 3 (zona Croce Rossa). Ha ampie possibilità di parcheggio in loco ed è servito da Atb n. 2, 8 e 9.

Per avere ulteriori informazioni clicca qui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.