BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Legambiente: Bruni, neo presidente di Sacbo, apra il confronto con il territorio

Dario Balotta, responsabile trasporti Legambiente Lombardia, chiede a Roberto Bruni, presidente di Sacbo di aprire un confronto con il territorio che circonda l'aeroporto di Orio al Serio.

Dario Balotta, responsabile trasporti Legambiente Lombardia, chiede a Roberto Bruni, presidente di Sacbo di aprire un confronto con il territorio che circonda l’aeroporto di Orio al Serio.

“Con la nomina a presidente di Sacbo di Roberto Bruni, già Sindaco di Bergamo, ci auguriamo che le ragioni della popolazione, che risiede nelle vicinanze dello scalo orobico, vengano ascoltate – afferma Balotta. Chiediamo al nuovo presidente che si faccia parte attiva per promuovere un ampio processo partecipato sul modello del “dibatto pubblico” europeo riguardo ai temi della sostenibilità dell’aeroporto, coinvolgendo le amministrazioni comunali limitrofe, l’ex Provincia, i presidi sanitari, l’Enac, l’Ente aeroportuale, le associazioni, i comitati e i cittadini nel modo più ampio possibile”.

Con un patto sindacale che raccoglie tutti i maggiori azionisti tranne Sea (azionista con il 30,98%), si potrebbe avviare la spending review e non mantenere ben dieci consiglieri di amministrazione. Si auspica che con la nomina del professor Stefano Paleari a Commissario di Alitalia venga definitivamente messo nel cassetto il costosissimo e sempre rimasto segreto progetto di fusione Sea-Sacbo – aggiunge Balotta -. Le gestioni aeroportuali si possono integrare non solo con fusioni societarie, ma anche con una programmazione regionale che però manca da anni. Va ridotto l’inquinamento acustico e dell’aria attorno all’aeroporto di Orio al Serio circondato da troppe abitazioni ed attività industriali e terziarie. Serve una nuova valutazione d’impatto ambientale (VIA) per mettere un tetto al numero di voli. Per questo si rende indispensabile avviare il trasferimento dei voli cargo notturni in scali più idonei con minor impatto ambientale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.