BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Eligio Nicolini, l’ultimo gol atalantino in Europa: “Un’emozione indimenticabile” video

L'ex fantasista nerazzurro realizzò il 12 dicembre 1990 l'ultima rete dell'Atalanta in una competizione europea, contro i tedeschi del Colonia: "Fu il gol della qualificazione, non me lo dimenticherò mai"

Era il 12 dicembre del 1990, l’Atalanta ospitava il Colonia per l’ottavo di finale di quella che allora si chiamava Coppa Uefa. Il match d’andata, conclusosi 1-1, lasciava aperta ogni tipo di possibilità di qualificazione, sia per i tedeschi che per i bergamaschi, ma l’1-0 conquistato dai nerazzurri regalò il passaggio del turno alla formazione di Bruno Giorgi.

Eligio Nicolini

Il gol? Portò la firma di Eligio Nicolini, e fu l’ultimo realizzato dall’Atalanta in Europa (nel quarto di finale con l’Inter non ci furono reti orobiche, fu 0-0 e 2-0 per i milanesi).

“Mi ricordo benissimo quel gol, certe emozioni sono indimenticabili e restano dentro per sempre – commenta Nicolini, ospite della redazione di Bergamonews per ‘L’angolo nerazzurro’ -. Fu una galoppata di Caniggia sulla sinistra a far nascere quell’azione, poi sul suo cross io trovai l’angolino giusto e realizzai il gol-qualificazione. Purtroppo dopo quel match la nostra infermeria si riempì, probabilmente a causa dei troppi impegni, e nel doppio match con l’Inter fummo pesantemente condizionati dalle assenze. Ma uscimmo dalla coppa a testa alta”.

Ora l’Atalanta è pronta a tornare in Europa: “La qualificazione è ormai certa – continua Nicolini – qualsiasi sarà il risultato di sabato sera nel match col Milan. Ed è giusto così: le due milanesi sono mancate quest’anno, l’Atalanta si sta meritando la classifica che ha. E dirò di più: a questo punto è più che meritato anche il quinto posto, quello che i nerazzurri conquisteranno e che permetterà di evitare i preliminari di luglio”.

Atalanta-Colonia 1-0, il video della partita:

Bergamo, però, non rivivrà quelle indimenticabili notti magiche: “Purtroppo lo stadio non è a norma – ricorda l’ex fantasista nerazzurro – e la squadra dovrà giocare a Reggio Emilia. Non credo che questa cosa penalizzerà i giocatori, ma più che altro sarà una grande amarezza per i tifosi. Si sposteranno per seguire la squadra, lo immagino, ma certe notti dovevano essere vissute a Bergamo. Peccato: qualcosa in quello stadio andava sistemato prima”.

La cavalcata in Coppa Uefa dell’Atalanta, stagione 1990-’91:

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.