BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Morte in Svizzera per il tetraplegico dj Fabo, riconosciuto il “diritto al suicidio”

I pubblici ministeri Tiziana Siciliano e Sara Arduini hanno reso noto le motivazioni della richiesta di archiviazione per Marco Cappato che dovrà ora essere valutata dal gip Luigi Gargiulo

Più informazioni su

Per chi è tetraplegico in seguito a un incidente come dj Fabo esiste il «diritto al suicidio». Fabiano Antoniani, questo il nome di Fabo, milanese, un passato da dj, aveva 39 anni ed era tetraplegico e cieco dall’estate 2014 in seguito a un grave incidente stradale. Per andarsene ha scelto la strada dell’eutanasia, in Svizzera. Il suo caso era salito alla ribalta grazie a un servizio della trasmissione Le Iene. (Guarda il video cliccando QUI)

I pubblici ministeri Tiziana Siciliano e Sara Arduini hanno reso noto le motivazioni della richiesta di archiviazione per Marco Cappato che dovrà ora essere valutata dal gip Luigi Gargiulo. “Nelle condizioni in cui si trovava – argomentano i magistrati – e con l’esito che gli era stato prospettato in caso di rinuncia alle cure, bisogna riconoscere che il principio del rispetto della dignità umana impone l’attribuzione a Fabiano Antoniani, e in conseguenza a tutti gli individui che si trovano nelle medesime condizioni, di un vero e proprio `diritto al suicidio´ attuato in via indiretta mediante la `rinunzia alla terapia´, ma anche in via diretta, mediante l’assunzione di una terapia finalizzata allo scopo suicidario”.

Nel provvedimento, i magistrati ricordano come Antoniani avesse ricevuto una “prognosi irreversibile” e sottolineano le “condizioni drammatiche” in cui versava. “Quasi per un assurdo scherzo del destino – scrivono – la patologia che l’aveva privato della vista e del movimento non l’aveva reso insensibile al dolore” e “il corpo, inerte, era percorso da insostenibili spasmi di sofferenza più volte al giorno”. Ora sarà il gip di Milano Luigi Gargiulo a decidere sulla richiesta di archiviazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.